Cerca

L'arte che consola
Vatican News

Musei Vaticani. La Bellezza ci unisce #4

La Bellezza crea comunione, coinvolge nel medesimo sguardo popoli distanti, congiunge passato, presente e futuro. Papa Francesco lo ha ricordato in più di un’occasione. L’universalità della Buona Notizia è stata sempre tradotta dalla Chiesa nel linguaggio dell’arte. Da queste premesse, in un momento storico drammatico, caratterizzato da incertezza e isolamento, nasce questa iniziativa realizzata insieme dai Musei Vaticani e Vatican News: i capolavori delle collezioni vaticane a commento dalle parole dei Papi

Vincent Van Gogh; Pietà; olio su tela; 1890 ca.; Palazzi Apostolici Vaticani; Collezione di Arte Religiosa Moderna, Musei Vaticani © Musei Vaticani

© Musei Vaticani
© Musei Vaticani

“Tutta la scienza umana,
con le sue scoperte e la sua tecnica, e tutta l’intelligenza,
con le sue capacità organizzative e le sue risorse inventive,
fanno certamente progredire la società,
ma non eliminano mai il Calvario,
perché il pellegrinaggio terreno dell’uomo
è una ricerca dell’Assoluto,
in un perenne anelito di ciò che lo trascende.
È perciò necessario pregare affinché la luce divina
si irradi sulle intelligenze e scuota gli animi,
per elevarli alla prospettiva delle verità eterne
e delle ricchezze della grazia.
Meditando sul dramma della storia umana
e sul mistero della croce,
si comprende che il Calvario è insopprimibile
nel disegno della creazione e della redenzione:
Dio vuole il nostro amore,
e la dimostrazione dell’amore sta nella fede;
ma non si dà amore senza dolore!
Guardate perciò a Cristo crocifisso,
insieme con Maria santissima,
per sentire nei vostri cuori
l’importanza e la grandezza della vostra sofferenza!”


(Giovanni Paolo II –Discorso all’Oftal - 21 marzo 1987)

#labellezzaciunisce
instagram: @vaticanmuseums @vaticannews 
facebook: @vaticannews

a cura di Paolo Ondarza

02 aprile 2020, 08:00