Cerca

Vatican News
Notiziario in latino Notiziario in latino 

Hebdomada Papae: il Gr in latino dell' 11 aprile

Le notizie vaticane in lingua latina con traduzione in italiano in onda ogni sabato alle 12.32. In sommario oggi: le celebrazioni del Papa in Quaresima : i giorni del Triduo a casa tra Crocifisso e Vangelo. La Domenica delle Palme: nel dramma che viviamo pensiamo al bene che possiamo fare.Videomessaggio del Papa: siamo isolati ma aiutiamoci con la creatività dell’amore

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

Die XI mensis Aprilis anno MMXX

(TITOLI)

Franciscus: dies Tridui Paschalis domi inter Crucifixum et Evangelium.

Papa die Dominica in Palmis: dramatis tempore quod vivimus, de bono cogitandum est quod facere possumus.

Nuntius televisificus Papae: segregati sumus, sed nosmet ipsos iuvemus vi creationis amoris.

Omnibus vobis audientibus salutem imo ex corde dicit Catharina Agorelius, quae hanc editionem nuntiorum Latina lingua prolatorum confert.

(SERVIZI)

In Audientia Generali die Mercuri, octavo mensis Aprilis, habita et e Bibliotheca Apostolica transmissa, ob separationem ad continendam defusionem viri coronarii Covid-19, Papa invitavit fideles ut ritus Passionis et Mortis Iesu vivant sicut “magnam liturgiam domesticam”, Crucem Christi inspicientes et verba Evangelii meditantes.

In catechesi audientiae generalis die octavo menis Aprilis habitae, Pontifex invitavit fideles ut tempora fortia ante Pascham vivant, hoc difficili quodam historiae momento, sicut “magnam liturgiam domesticam” diebus Tridui Paschalis. Papa proponit fidelibus duobus gestibus hoc adimplere: Crucifixum inspicere et Evangelium legere. Papa locutus est de multis quaestionibus quae fideles sibi ponunt, etiam circa Deum ipsum. Franciscus hanc sententiam in lucem posuit: “Potestas huius mundi transit, dum amor manet”, quia natura Dei Amor est. Sicut Iesus historiam mutavit, “nostras historias mutare possumus Eum adeuntes”.

In Missa Dominicae in Palmis, Pontifex aperuit Hebdomadam Sanctam adhortans hoc difficili tempore ad Crucifixum inspiciendum et intellegendam hanc veritatem: “Vita non inservit si aliis non inservimus”.

Papa Franciscus, in Basilica Vaticana, quae ob immensa commovit spatia vacua,  celebrationi praefuit Dominicae in Palmis Hebdomadam aperiendo Sanctam et dixit:  pestilentia quam vivimus “incitat nos ne depereamus in rebus pauci ponderis”. Interpretans lectiones diei, Papa de Iesu dixit qui his diebus sanctis “semetipsum exinanivit formam servi accipiens” pro nobis atque haud licet nobis prodere illud pro quo creati sumus – “diligere Eum et proximos”. Et addidit: necesse est ut iterum intellegamus vitam non servire si non servimus”.   

(NEWS)

“Dicite aegrotantibus Papam proximum ipsis esse et orare ut Dominus cito nos a malo liberet”. Pontifex nuntium televisificum feria sexta, die tertio mensis Aprilis, misit,   Hebdomadae Sanctae prospiciens, et cum amore animum ad omnes vertit, invitans ad tempus segregationis, ob pestilentiam, in spe et benignitate vivendum.

Libraria Editrix Vaticana in Interrete publici iuris fecit meditationes Viae Crucis cui Papa Franciscus praefuit in platea ante Basilicam Vaticanam Feria Sexta in Passione Domini, die decimo mensis Aprilis; Libraria facultatem dedit textus gratis ante tempus sumere. “Dum, in cella custodiae clausus, iterum paginas de Passione Christi lego, capio flere”; legitur in meditatione Primae stationis, a condemnato in ergastulum scripta.   

Papa Franciscus, in audientia nuper Cardinali Aloisio Francisco Ladaria Ferrer, Praefecto Congregationis de Doctrina Fidei concessa, facultatem dedit ut instituatur nova Commissio de diaconatu feminino investigando, sicut in conclusione Synodi de Amazonia est nuntiatum.

Haec omnia sunt pro hac editione, conveniemus iterum hebdomada proxima.

 

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

11 aprile 2020

 

(TITOLI)

Francesco: i giorni del Triduo a casa tra Crocifisso e Vangelo

Il Papa alla Domenica delle Palme: nel dramma che viviamo pensiamo al bene che possiamo fare

Videomessaggio del Papa: siamo isolati ma aiutiamoci con la creatività dell’amore

 

Un cordiale buongiorno a tutti voi in ascolto da Katarina Agorelius e bentrovati a questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

All'udienza generale di mercoledì 8 aprile trasmesso dalla Biblioteca Apostolica a causa del lock down per contenere la diffusione del Covid-19, il Papa ha invitato i credenti a vivere i riti della Passione e morte di Gesù come "una grande liturgia domestica", guardando la croce di Cristo e meditando sulle parole dei Vangeli. La cronaca.

Nella catechesi all'udienza generale di mercoledì 8 aprile il Pontefice ha invitato i fedeli a vivere i momenti forti prima della Pasqua in un momento difficile della storia con la "liturgia domestica" nei giorni del Triduo pasquale. Propone ai fedeli di farlo con due gesti: guardare il Crocifisso e leggere il Vangelo. Il Papa ha parlato delle tante domande che i fedeli si pongono anche riguardo a Dio. Francesco ha sottolineato che “il potere di questo mondo passa, mentre l’amore resta” perché la natura di Dio è l’Amore. Come Gesù ha cambiato la storia “possiamo cambiare le nostre storie avvicinandoci a Lui”.

Nella Messa della Domenica delle Palme, il Pontefice ha aperto la Settimana Santa con l'invito in questo momento difficile a rivolgere lo sguardo al Crocifisso e “a riscoprire che la vita non serve se non si serve". Il servizio.

Papa Francesco, in una Basilica Vaticana che ha impressionato per i grandi spazi vuoti ha presieduto la celebrazione della Domenica delle Palme e ha così aperto la Settimana Santa, ricordando che la pandemia che stiamo vivendo “ci spinge a non perderci in cose di poco conto”. Commentando le letture del giorno, il Papa ha sottolineato che Gesù in questi giorni santi “svuotò se stesso, assumendo una condizione di servo” per noi e che dunque non dobbiamo tradire ciò per cui siamo stati creati - “amare Lui e gli altri”. Ed ha soggiunto: è necessario “riscoprire che la vita non serve se non si serve.”

 

(NEWS)

“Dite a chi soffre che il Papa è vicino e prega perché il Signore ci liberi presto dal male”. Il Pontefice ha inviato un videomessaggio venerdì 3 aprile in vista per la Settimana Santa, dove si è rivolto a tutti con tenerezza con l’invito a vivere il tempo della distanza imposto alla pandemia con speranza e generosità.

La Libreria Editrice Vaticana ha pubblicato on line le meditazioni della Via Crucis che Papa Francesco ha presieduto sul Sagrato della Basilica vaticana venerdì 10 aprile, permettendo di scaricare in anticipo e gratuitamente i testi. “Quando, rinchiuso in cella, rileggo le pagine della Passione di Cristo, scoppio nel pianto”, è quanto si legge nella meditazione della prima stazione scritta da un condannato all’ergastolo.

Il Papa, nel corso di una recente udienza concessa al cardinale Luis Francisco Ladaria Ferrer, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, ha deciso di istituire una nuova Commissione di studio sul diaconato femminile, come preannunciato a conclusione del Sinodo sull’Amazzonia.

È tutto per questa edizione, a risentirci sabato prossimo alla stessa ora.

 

11 aprile 2020, 12:44