Cerca

Vatican News
AIF Autorita di Informazione Finanziaria AIF Autorita di Informazione Finanziaria  (Vatican Media)

Giuseppe Schlitzer è il nuovo direttore dell'Aif

Il cardinale Pietro Parolin provvede alle nomine che rinnovano la direzione dell'Autorità di Informazione Finanziaria

VATICAN NEWS

Giuseppe Schlitzer è il nuovo Direttore dell'Aif, l’Autorità di Informazione Finanziaria della Santa Sede per la lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo. Nominato dal cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, Schlitzer subentra a Tommaso Di Ruzza che il 20 gennaio scorso ha concluso il suo mandato quinquennale.

Laureato in Economia e Commercio all’Università Federico II di Napoli, si è specializzato in economia negli Stati Uniti presso la University of Chicago e la George Washington University. Docente di Finanza Internazionale alla LIUC - l'Università Cattaneo - di Castellanza, è autore di numerosi saggi su temi di macroeconomia e finanza, previsioni congiunturali, governance ed etica d’impresa. 

Ha ricoperto incarichi presso la Banca d’Italia – dove attualmente è Consigliere Censore presso la filiale del Centro Donato Menichella – il Fondo Monetario Internazionale a Washington D.C., la Confindustria e la Federazione Abi-ANIA. E' stato Consigliere Delegato di AITEC, Associazione tecnico-economica del cemento.

La vicedirezione Aif a Federico Antellini Russo

Il cardinale Parolin ha provveduto anche alla nomina del vicedirettore dell'Aif, Federico Antellini Russo, che già dal 2015 presta servizio nell'organismo finanziario vaticano. Laureato in economia politica all'Università LUISS Guido Carli e poi docente in questo ateneo, Antellini Russo dal 2008 al 2013 è stato economista presso l’area Research and Development di Consip spa e dal 2013 al 2015 presso il Servizio Ricerca e Studi di Cassa Depositi e Prestiti.  

Queste due nomine dunque completano i vertici dell'Aif andando ad affiancare il presidente, il siciliano Carmelo Barbagallo, ex funzionario generale con l’incarico di alta consulenza al direttorio della Banca d’Italia in materia di vigilanza bancaria e finanziaria e nei rapporti con il Single Supervisory Mechanism. Nominato dal Papa nel novembre del 2019 da subito Barbagallo si era detto ispirato nel nuovo incarico dai valori fondamentali della correttezza e della trasparenza dei movimenti finanziari in cui è impegnata la Santa Sede.

L'impegno dell'Aif

Ricordiamo che l’Autorità di Informazione Finanziaria (AIF) è l’istituzione della Santa Sede, voluta nel 2010 da Benedetto XVI e consolidata nel suo mandato istituzionale e nel nuovo Statuto da Papa Francesco nel 2013, per la lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo. In tale veste svolge le funzioni di informazione finanziaria e di vigilanza sia ai fini prudenziali, sia ai fini della prevenzione e del contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo. Sul piano internazionale, il 3 luglio 2013, l’AIF è stata ammessa nel Gruppo Egmont, il forum globale che riunisce attualmente le unità di informazione finanziaria di 152 Paesi e giurisdizioni, e nel cui contesto vengono condivisi regole e buone pratiche per la collaborazione e lo scambio internazionale di informazioni. 

15 aprile 2020, 13:42