Cerca

Vatican News
Notiziario in latino Notiziario in latino 

Hebdomada Papae: il Gr in latino del 18 gennaio

Le notizie vaticane in lingua latina con traduzione in italiano in onda ogni sabato alle 12.32. In sommario oggi: le parole del Papa sull’importanza di essere battezzati da bambini; l’omelia di Francesco a Santa Marta: è bugiardo chi dice di amare Dio e non ama il fratello e infine l’importante nomina in Segreteria di Stato di un sottosegretario donna: Francesca Di Giovanni

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

Die duodevicésimo mensis Ianuárii anno bis millésimo vicésimo

Ascolta il Radiogiornale latino del 18 gennaio

(TITOLI)

Papa ait: opus magni moménti est púeros baptizáre, quóniam Spíritus Sanctus in sacraménto baptísmatis recípitur.

Francíscus Domi Sanctae Marthae dixit: mendax est qui dicit se Deum amáre, qui tamen fratrem non amat.

In Secretária Status nomináta est subsecretária Francísca Di Giovanni.

Ómnibus vobis audiéntibus salútem imo ex corde dicit Catharína Agorelius, quae hanc editiónem nuntiórum Latína língua prolatórum confert.

(SERVIZI)

In festo Baptísmatis Dómini Papa baptizávit in Cappélla Sixtína, more sólito, nonnúllos púeros nuper natos. Póntifex recordátus est fortitúdinem vitámque fídei in baptísmate nasci. Agit Renatus Martinez:   

In festo Baptísmatis Iesu in Civitáte Vaticána, Papa Francíscus ministrávit in Cappélla Sixtína sacraméntum baptísmatis trigínta duóbus púeris nuper natis, praeséntibus ducéntis quadragínta familiáribus. Póntifex ex témpore brevem homíliam hábuit atque elátius expréssit magnum moméntum infántium baptizandórum ut in fortitúdine Spíritus Sancti créscant, quem líberi in baptísmate recípiunt sicut thesáurum ac pignus. Deínde, ante oratiónem Mariánam in Foro Sancti Petri, Francíscus explicávit Iesum per báptisma in flúmine Iordáno, “spátium inter hóminem ac Deum” sustulísse et hoc nempe donum impéllere fidéles ad humilitátem ostendéndam erga fratres. Papa Francíscus dixit nempe: opórtet diem anniversárium próprii baptísmatis prorsus celebráre, quia ágitur de témpore quo ad vitam fidémque nati sumus.

Amor certa est res atque osténditur cum bonum géritur. Ita Papa Francíscus ait in homília Missae matutínae ac interpretátus est lectiónem diúrnam ex Epístula Prima Sancti Ioánnis Apóstoli. Réfert nobis Olga Sakun:

Missam matutínam célebrans Domi Sanctae Marthae die décimo mensis Ianuárii praetérito, Papa Francíscus invitávit ad arguméntum amóris meditándum secúndum Epístulam Primam Sancti Ioánnis Apóstoli. Apóstolus, áddidit Papa, intelléxit quid esset amor, et cor Iesu ingrédiens, perspéxit quómodo apparuísset. Póntifex plánius osténdit claram vocem Apóstoli, qui hoc dixit: ille est mendax qui dicit Deum se amare, fratrem autem suum odíssse. Áddit étiam: esse mendácem est diáboli. Papa deínde Dóminum orávit ut omnes hábeant “certitúdinem se primum a Deo amári seque invitári ad fratres amándos ac adiuvándos”. 

(NEWS)

Papa Francíscus nominávit Francíscam Di Giovanni novam subsecretáriam Sectiónis de Ratiónibus cum Civitátibus Secretáriae Status, délegans eam ad offícium multilaterále moderándum. Francíscae Di Giovanni adícitur alter subsecretárius, reveréndus dóminus Mirosláus Wachówski, qui in primis curábit partem diplomatíae bilaterális.    

Quod áttinet ad librum de caelibátu, subsignátum a Benedícto décimo sexto et Cardinále Robérto Sarah, qui in Gállia próxime edétur, Praeféctus Domus Pontifíciae, secretárius particoláris Papae Emériti, Excellentíssimus Dóminus Geórgius Gänswein proféssus est Benedíctum décimum sextum haud facultátem dúplicis subsignatiónis dedísse, véluti álterum auctórem libélli Cardinális Sarah. “Fortásse Cardinális male intelléxit, sed haud dúbium est de eius bona intentióne rectáque fide”. 

Haec ómnia sunt pro hac editióne. Gratias ágimus pro attentióne; conveniémus íterum hebdómada próxima.

 

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

18 gennaio 2020

(TITOLI)

Il Papa: è importante essere battezzati da bambini, si riceve lo Spirito Santo

Francesco a Santa Marta: è bugiardo chi dice di amare Dio e non ama il fratello

In Segreteria di Stato un sottosegretario donna: Francesca Di Giovanni

Un cordiale buongiorno a tutti voi in ascolto da Katarina Agorelius che conduce questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

Come tradizionalmente avviene nella Festa del Battesimo del Signore, il Papa ha battezzato alcuni neonati nella Cappella Sistina. Il Pontefice ha ricordato che la forza e la vita della fede nasce nel Battesimo. Il servizio a Renato Martinez:

Nella Festa del Battesimo di Gesù Papa Francesco ha amministrato il Battesimo a 32 neonati nella Cappella Sistina in Vaticano con 240 parenti presenti. Il Pontefice ha rivolto una breve omelia a braccio per sottolineare l’importanza di battezzare i figli già da bambini affinché crescano con la forza dello Spirito Santo, che il bambino riceve nel battesimo come un tesoro e un pegno. Di seguito, prima della preghiera mariana in Piazza San Pietro, Francesco ha spiegato che Gesù, con il suo battesimo nel fiume Giordano, ha colmato “la distanza fra l’uomo e Dio” e che questo dono chiama i fedeli a mostrare umiltà verso il fratello. Papa Francesco ha quindi ricordato che bisogna festeggiare la data del proprio Battesimo, perché è il momento in cui si è nati alla vita della fede.

L'amore è concreto e si esprime facendo il bene. Così Papa Francesco nell'omelia alla Messa di questa mattina commentando la lettura del giorno della Prima lettera di Giovanni. Ce ne parla Olga Sakun:

Nella Messa mattutina a Casa Santa Marta venerdì 10 gennaio Papa Francesco ha invitato alla riflessione sull’argomento dell’amore secondo la Prima lettera di san Giovanni apostolo. L’apostolo, ha affermato il Papa, ha capito cos’è l'amore, lo ha sperimentato, e entrando nel cuore di Gesù, ha capito come si è manifestato. Il Pontefice ha fatto notare la chiarezza dell’apostolo quando definisce l’amore affermando che uno è bugiardo se dice che ama Dio ma odia suo fratello. Ha ricordato che essere bugiardo è proprio il modo di essere del diavolo. Quindi la preghiera del Papa al Signore di avere “la sicurezza di essere stato amato per primo e il coraggio di amare” e aiutare i fratelli”.

(NEWS)

Papa Francesco ha nominato la dottoressa Francesca Di Giovanni nuovo sotto-segretario della Sezione per i Rapporti con gli Stati, incaricandola di seguire il settore multilaterale. La dottoressa Di Giovanni affiancherà l’altro sottosegretario monsignor Mirosław Wachowski, che si occuperà principalmente del settore della diplomazia bilaterale.

In merito al libro sul celibato in uscita in Francia con le firme di Benedetto XVI e del cardinale Robert Sarah, il Prefetto della Casa Pontificia e segretario particolare del Papa emerito mons. Georg Gänswein ha dichiarato che Benedetto XVI non aveva autorizzato la doppia firma come co-autore del saggio del cardinale Sarah. Sottolinea che “si è trattato di un malinteso, senza mettere in dubbio la buona fede del Cardinale”.

È tutto per questa edizione, a risentirci alla prossima settimana.

18 gennaio 2020, 12:39