Cerca

Vatican News
GR in Latino GR in Latino 

Hebdomada Papae: il Gr in latino del 14 dicembre

Le notizie vaticane in lingua latina con traduzione in italiano in onda ogni sabato alle 12.32. In sommario oggi: i 50 anni di sacerdozio di Papa Francesco , la Solennità dell'Immacolata, il Papa: la nostra vita sia un sì a Dio fatto di amore e servizio e infine il cardinale Tagle che nominato prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

Die decimo quarto mensis Decembris anno bismillesimo undevicesimo

Ascolta l'edizione del Gr in latino

 

 

(TITOLI)

 

Quinquagínta anni recolúntur Sacerdótii Papae Francísci, Pastóris misericórdiae.

In sollemnitáte Immaculátae Conceptiónis, Papa ait: vita nostra sit quoddam “ita” Deo a nobis dictum, cum amóre et stúdio peráctum.

Cardinális Tagle nominátus est novus Praeféctus Congregatiónis pro Géntium Evangelizatióne.

Ómnibus vobis audiéntibus salútem imo ex corde dicit Catharína Agorelius, quae hanc editiónem nuntiórum Latína língua prolatórum confert.

(SERVIZI)

Vocátio quǽdam nata est ex experiéntia véniae Dei. Haec fuit nota quae descrípsit optiónem ad sacerdótium Geórgii Márii Bergoglio. Célebrans quinquagínta annos a sua ordinatióne, Papa recordátur sacerdótem esse eum qui in médio pópuli vivit, cum corde Iesu misericórdi. Agit Alexánder De Carolis:

Die décimo tértio mensis Decémbris anno millésimo nonagésimo sexagésimo nono Geórgius Márius Bergoglio sacérdos ordinátus est. Eius vocátio orta est ex confessióne anno millésimo nonagésimo quinquagésimo tertio facta, cum pénitus expértus est magnam misericórdiam Dei. Misericórdia útique Dei est quae desígnat cunctam eius vitam sacerdotálem. Sacérdos – mémorat saepenúmero Francíscus – “homo est e centro demótus”, quia médium locum vitae suae non óccupat ipse, scílicet sacérdos, sed Christus. Omnis sacérdos, ait Papa, semper habéndus est cor capax miseratiónis in reconciliatiónis sacraménto, patens paupéribus, quod in probatiónibus non oblivíscitur “primum cum Iesu occúrsum”. Fidéles dénique invítat ad Maríam intuéndam et ac ad Rosárium cotídie orándum, quae orátio Papae longe íntima est.     

Papa celebrávit, more sólito, die octávo mensis Decémbris praetériti sollemnitátem Immaculátae Conceptiónis. In oratióne mariána ac deínde in obséquio in Foro Hispániae facto, clárius expréssit partes quae pulchritúdinem Vírginis Maríae compónunt. “Festum nostrae Matris – locútus est Papa – ádiuvet nos “ad faciéndum e cuncta nostra vita quoddam ‘ita’ Deo datum”. Réfert nobis Hélena Astorri:

Suam per meditatiónem hábitam occasióne Immaculátae Conceptiónis, in oratióne salutatiónis angélicae Papa indicávit Vírginem Maríam ut exémplum pro communitátibus ac vita íntima fidélium. Fidélis “non implicátur múltis argumentatiónibus” – dixit Papa – sed “commendátur actióni Spíritus Sancti”, fáciens de sua vita “opus praestantíssimum”. Papa elátius expréssit ratiónem ministérii quo María Deo se commíttit, dicens suum “ita”. Post merídiem Papa osténdit suum obséquium státuae Máriae Immaculátae dicátae in Foro Hispániae, méditans de “peccáto gravíssimo” scílicet de corruptióne cordis. Grátias deínde egit Deo pro dono Matris plenae grátia, quae nobis recordátur  victóriam Christi de malo.  

(NEWS)

In sollemnitáte Immaculátae Conceptiónis, Francíscus nominávit cardinálem Aloísium Antónium Tagle novum Praeféctum Congregatiónis pro Géntium Evangelizatióne, qui substítuit cardinálem Ferdinándum Filoni.

Maniféstius patefáciens in Lítteris “Admirábile sígnum” magnum moméntum praesépium témpore Nativitátis, die octávo mensis Decémbris Papa praeter expectatiónem invísit expositiónem demonstrántem “centum praesépia in Civitáte Vaticána”. Obstupescéntibus una et laetántibus fabris praesépium, Francíscus sistens inspéxit plus quam centum trigínta praesépia.  

 

Haec ómnia sunt pro hac editióne, conveniémus íterum hebdómada próxima.

 

“HEBDOMADA PAPAE”

Notitiae Vaticanae Latine redditae

14 dicembre 2019

(TITOLI)

 

I 50 anni di sacerdozio di Papa Francesco, il Pastore della misericordia

Solennità dell'Immacolata, il Papa: la nostra vita sia un sì a Dio fatto di amore e servizio

Il cardinale Tagle nominato prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli

Un cordiale buongiorno a tutti voi in ascolto da Katarina Agorelius che conduce questa edizione del notiziario in lingua latina.

(SERVIZI)

Una vocazione nata nell’esperienza del perdono di Dio. È questo il tratto che caratterizzò la scelta del sacerdozio di Jorge Mario Bergoglio. Celebrando i 50 anni dalla sua ordinazione, il Papa ricorda che il prete è colui che vive in mezzo alla gente con il cuore misericordioso di Gesù. Il servizio a Alessandro De Carolis:

È il 13 dicembre del 1969 quando Jorge Mario Bergoglio diventa sacerdote. La sua vocazione si deve a una confessione del 1953, quando fa un’esperienza profonda della misericordia di Dio. Ed è proprio la Divina misericordia che caratterizza tutta la sua vita sacerdotale. Il sacerdote – ha ricordato in più occasioni Francesco – “è un uomo decentrato”, perché al centro della sua vita non c’è lui, ma Cristo. Ogni prete, dice, deve avere sempre un cuore capace di compassione nel confessionale, aperto ai più poveri, che nelle prove non dimentica il “primo incontro” con Gesù. E invita i fedeli a guardare Maria e a pregare ogni giorno il Rosario, la sua preghiera più intima.

Il Papa ha celebrato come da tradizione lo scorso 8 dicembre, solennità dell'Immacolata. All’Angelus e poi all’omaggio in Piazza di Spagna ha messo in risalto gli aspetti che compongono la bellezza della Vergine Maria. "La festa della nostra Madre – ha detto – ci aiuti a fare di tutta la nostra vita un 'sì' a Dio”. Ce ne parla Eliana Astorri:

Nella sua riflessione all’Angelus dell’Immacolata, il Papa ha indicato la Vergine Maria come modello per le comunità e la vita personale dei credenti. “Non si perde in tanti ragionamenti – ha detto il Papa - ma "si affida e lascia spazio all'azione dello Spirito Santo", facendo della sua vita un "capolavoro". Il Papa ha sottolineato l'atteggiamento di servizio con cui Maria si consegna a Dio dicendo il suo "si'”. Nel pomeriggio, il Papa ha fatto il suo omaggio alla statua dell’Immacolata in piazza di Spagna, riflettendo sul “pericolo più grave” della corruzione del cuore. E ha ringraziato Dio per il dono di una Madre piena di grazia, che ci ricorda la vittoria di Cristo sul male.

 (NEWS)

Nel giorno dell’Immacolata Francesco ha nominato il cardinale Luis Antonio Tagle nuovo prefetto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, al posto del cardinale Fernando Filoni.

Dopo aver sottolineato con la lettera “Admirabile signum” l’importanza del presepe nel tempo di Natale, l’8 dicembre il Papa ha visitato a sorpresa la mostra “100 presepi in Vaticano”. Tra lo stupore e la gioia dei maestri presepisti, Francesco si è soffermato ad ammirare le oltre 130 Natività esposte.

È tutto per questa edizione, a risentirci alla prossima settimana.

 

 

14 dicembre 2019, 14:07