Cerca

Vatican News
Il santuario della Madonna di Pompei Il santuario della Madonna di Pompei 

Pellegrinaggio famiglie. Parolin: pregare il rosario per rinsaldare i legami

A Pompei il Pellegrinaggio Nazionale delle Famiglie organizzato dal Rinnovamento nello Spirito Santo. Nel suo messaggio ai partecipanti, il cardinale Pietro Parolin mette in luce i frutti della preghiera mariana

Marco Guerra – Città del Vaticano

“Pregando il Rosario nel vostro pellegrinaggio" le famiglie riceveranno il beneficio del perdono, perché, come afferma Papa Francesco, "la famiglia che prega unita, resta unita”. La recita del santo Rosario mariano, come potente strumento per rinsaldare i legami e inondare “di benefica armonia le relazioni tra marito e moglie, fra genitori e figli”, viene esortata dal Segretario di Stato Vaticano, cardinale Pietro Parolin, nel messaggio rivolto ai partecipanti al 12esimo Pellegrinaggio Nazionale delle Famiglie per la Famiglia al Santuario mariano di Pompei. L’evento organizzato dal Rinnovamento nello Spirito Santo si concluderà questa sera alle ore 19.00 con la celebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli.

Recita del rosario allarga i cuori

“Nelle generazioni passate, le famiglie erano solite, al sopraggiungere della sera, radunarsi attorno al focolare per la recita del santo Rosario – ricorda il porporato -. E quella supplica recitata insieme allargava i cuori al perdono, sanando gli eventuali conflitti che in quella giornata vi fossero stati”.

La Madonna spinge alla riconciliazione

Il cardinale Parolin si sofferma ancora sui frutti della preghiera mariana: “La Madonna del Rosario scioglie ancora oggi i nodi che sorgono nelle relazioni coniugali e spinge alla riconciliazione anche tra famiglia e famiglia […]. La Madre di Gesù ci indica la strada e, come a Cana di Galilea, suscita il miracolo del vino nuovo per tutte le nostre famiglie, aprendo cammini di solidarietà e di pace per tutti i popoli”.

Il X Incontro Mondiale delle Famiglie

Nel suo messaggio il Segretario di Stato Vaticano rivolge lo sguardo anche al prossimo Incontro Mondiale delle Famiglie: “È in questa luce che il vostro pellegrinaggio prepara anche al X Incontro Mondiale delle Famiglie che si terrà a Roma nel 2021 e avrà per tema “L’amore familiare: vocazione e via di santità”. Il cammino verso la santità necessita infatti dell’armonia, tipicamente femminile, che sgorga dal cuore della Vergine di Nazaret”.

Il Papa affida le famiglie a Maria

“Il Papa conta su di voi e chiede che diventino sempre più oggetto della vostra cura e del vostro accompagnamento le famiglie più fragili – scrive ancora il cardinale Parolin -, quelle che vivono il dramma della separazione, le più indigenti, quelle che non trovano lavoro o che l’hanno perduto, quelle afflitte da sofferenze e da lutti”.  “Mentre chiede di pregare per lui e per il Suo servizio alla Chiesa – conclude il porporato -, Sua Santità affida alla materna intercessione di Maria, Regina delle famiglie, il vostro cammino e invia di cuore a Vostra Eccellenza e a tutti i partecipanti una speciale Benedizione Apostolica”.

(Ultimo aggiornamento: sabato 14 settembre 2019, ore 19.01)

14 settembre 2019, 17:00