Vatican News
Valle de los caidos dove è sepolto Francisco Franco Valle de los caidos dove è sepolto Francisco Franco  (AFP or licensors)

Gisotti: su esumazione Franco, dichiarazioni di mons. Fratini a titolo personale

Rispondendo alle domande dei giornalisti, il direttore ad interim della Sala Stampa vaticana chiarisce che le recenti dichiarazioni di mons. Fratini sull'esumazione di Franco sono state a titolo personale e ribadisce che la posizione della Santa Sede è stata già espressa dal segretario di Stato vaticano, cardinale Pietro Parolin

Debora Donnini - Città del Vaticano

“In occasione della partenza definitiva dalla Spagna di Mons. Renzo Fratini, dopo la conclusione del mandato, sottolineiamo che le sue recenti dichiarazioni sulla questione dell’esumazione dei resti mortali di Francisco Franco sono state espresse a titolo personale. Ricordiamo inoltre che l’ex Nunzio Apostolico in Spagna ha già smentito, a mezzo stampa, ogni intenzione di esprimere un giudizio su questioni politiche interne”. Così il direttore ad interim della Sala Stampa vaticana, Alessandro Gisotti, risponde alle domande di alcuni giornalisti.

Franco, che ha guidato per 36 anni la Spagna, è attualmente sepolto nella Valle de los caidos, monumento nazionale dedicato ai caduti della guerra civile spagnola (1936-1939). Lo scorso 4 giugno la Corte suprema spagnola ha deciso di sospendere la riesumazione dei resti di Francisco Franco, in attesa di valutare il ricorso della sua famiglia, che aveva espresso la volontà di portare le spoglie in uno spazio di loro proprietà nella cripta della cattedrale dell’Almudena di Madrid. Secondo l'esecutivo spagnolo, il cimitero di El Pardo, alla periferia di Madrid, dove è sepolta la moglie, garantiva condizioni di dignità e rispetto. Lo scorso agosto il governo socialista spagnolo aveva infatti approvato un decreto che apriva la strada alla riesumazione dei resti di Francisco Franco.

“Ribadiamo ancora una volta – prosegue Gisotti nella sua dichiarazione - che la posizione della Santa Sede sulla vicenda dell’esumazione di Franco è chiara ed è stata già espressa ufficialmente nella lettera che il Segretario di Stato, Cardinale Pietro Parolin, ha inviato nel mese di febbraio scorso alla Vice-Presidentessa del governo spagnolo, Carmen Calvo, ed ulteriormente ribadita dal Segretario Generale della Conferenza Episcopale Spagnola. Tale posizione si basa sul pieno rispetto della sovranità dello Stato spagnolo e del suo ordinamento giuridico”.

Nell'ottobre scorso, poi, la Sala Stampa della Santa Sede aveva fatto sapere, dopo l'incontro fra il segretario di Stato vaticano e la stessa Vice-presidentessa del governo spagnolo, che "il cardinale Pietro Parolin non si oppone alla riesumazione di Francisco Franco, se così deciso dalle autorità competenti; ma in nessun momento si è pronunciato sul luogo di sepoltura”. 

18 luglio 2019, 11:10