Cerca

Vatican News
Povertà di strada Povertà di strada 

L'Elemosiniere del Papa celebra le esequie di Jan, senzatetto polacco

Celebrate a Roma le esequie di Jan, un senzatetto di origine polacca di 62 anni, dal cardinale Konrad Krajewski

Era uno dei senzatetto che stazionava sempre intorno alla Chiesa di Santo Spirito in Sassia, vicino via della Conciliazione e Piazza San Pietro. Il suo nome è Jan, aveva 62 anni ed era di origine polacca. Anche per lui la delicata carezza del Papa è arrivata, tramite l'Elemosineria apostolica, nel momento della morte.

L'uomo - come fa sapere oggi il Direttore ad interim della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti - è morto l'8 dicembre scorso, e oggi, dopo due mesi, a causa delle procedure burocratiche, è stato possibile celebrarne le esequie. 

Ancora una volta  a nome del Papa, la celebrazione è stata presieduta, nella Chiesa di Santo Spirito in Sassia, dal suo Elemosiniere il cardinale Konrad Krajewski che da sempre si occupa di accompagnare, accogliere e sostenere tanti senzatetto in prossimità del Vaticano e non.

Alla celebrazione delle esequie, accompagnata dai canti e dal suono dell’organo, hanno partecipato suore e membri della Comunità di Sant’Egidio. La tumulazione è stata eseguita al Cimitero di Prima Porta.

09 febbraio 2019, 13:53