Cerca

Vatican News
Cattedra di S. Pietro Cattedra di S. Pietro 

Messa a San Pietro, card. Comastri: il Natale grida la preziosità della vita umana

Il cardinale Angelo Comastri, Vicario del Papa per la Città del Vaticano, ha celebrato stamani la Messa di Natale all'Altare della Cattedra nella Basilica vaticana, incentrando la sua omelia sull'importanza della vita

Eugenio Murrali - Città del Vaticano

“La vita di tutti è preziosa, perché Dio l’ha fatta sua e l’ha condivisa con noi”. Lo ha affermato il cardinale Comastri nell’omelia della Messa di Natale, sottolineando che "la vita non va banalizzata", non va offesa con la droga o con l'alcol, che sono "bestemmie contro la preziosità della vita”.

Il cardinale, nella sua omelia, ha ricordato l’amore di Dio, che Madre Teresa ha sperimentato in un lebbrosario proprio nel giorno di Natale e si è soffermato, inoltre, sull’esperienza dell’intellettuale cattolico Jean Vanier, che ha lasciato tutto e ha fondato la comunità ARCA, per accogliere giovani con disabilità mentali e curarli con “la terapia dell’amore” e della “carità senza interesse”. Sono tutte conseguenze del Natale perché - ha ricordato il porporato - il Natale “grida la preziosità della vita umana”.

Il cardinale Comastri ha sottolineato, infine, che l’umiltà è la prima e basilare virtù e la porta d’ingresso del Cristianesimo: “Dovremmo uscire dallo spirito di competizione, di rivalità, di gelosia, per entrare nello spirito di Betlemme, lo spirito della semplicità, che porta alla stima reciproca e quindi a gesti di attenzione, di pazienza, di incoraggiamento, di riconoscimento della presenza di Dio in chi ci sta accanto”.

25 dicembre 2018, 15:28