Versione Beta

Cerca

Vatican News
Il Papa con i giovani uditori al Sinodo Il Papa con i giovani uditori al Sinodo 

Sinodo: il Papa consegna Docat ai giovani uditori

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 24 ottobre, sono proseguiti gli interventi dei Padri sul progetto del documento finale del Sinodo sui giovani. 254 i presenti in aula. Il Papa ha consegnato ai giovani uditori Docat, un compendio della Dottrina sociale della Chiesa ispirato dai più importanti documenti pontifici. Oggi il pellegrinaggio dei Padri Sinodali sulla Via Francigena

Paolo Ondarza – Città del Vaticano

La 19.ma congregazione generale del Sinodo dei vescovi dedicato a “I giovani, la fede il discernimento vocazionale” iniziata nella mattina di mercoledì 24 ottobre è proseguita nel pomeriggio con gli interventi liberi dei Padri sul progetto del Documento finale, ricevuto ieri in forma riservata. I partecipanti ai lavori hanno avuto la possibilità di prendere la parola e consegnato per iscritto alla Segreteria del Sinodo le loro osservazioni. Queste a partire da domani saranno inserite nel testo definitivo dal relatore generale, Card. Sérgio da Rocha e dai segretari speciali, i padri Giacomo Costa e Rossano Sala, coadiuvati dagli esperti.

La consegna del Papa di Docat ai giovani uditori

L’Aula del Sinodo ha vissuto un momento di particolare festa quando il Papa ha fatto dono a tutti i giovani uditori di una copia di Docat: un compendio della dottrina sociale della Chiesa ispirato dai più importanti documenti pontifici, dalla Rerum novarum di Leone XIII all’enciclica Laudato si’ e fino alla Amoris laetitia di Francesco. Si tratta di un progetto editoriale fortemente voluto dal Santo Padre che lo definisce “un manuale di conoscenza, di strada”, una guida per l'impegno sociale pensata e rivolta ai giovani cristiani. “Con l'aiuto del Vangelo – scrive il Papa nella premessa al libro –ci aiuta a cambiare prima di tutto noi stessi, poi il nostro ambiente e alla fine il mondo intero. Infatti, con la forza del Vangelo possiamo davvero cambiare il mondo".

Oggi il pellegrinaggio dei Padri Sinodali sulla Via Francigena. 300 gli iscritti

La prossima congregazione generale, la 20.ma, è prevista per il pomeriggio di venerdì 26 ottobre subito dopo la riunione della Commissione per la redazione del documento finale: l’Aula sarà chiamata ad eleggere i membri del XV Consiglio Ordinario del Sinodo dei Vescovi. Nella giornata di oggi invece i Padri Sinodali parteciperanno insieme agli uditori del Sinodo e ai ragazzi delle parrocchie romane al pellegrinaggio di 6 km alla Tomba di San Pietro percorrendo la Via Francigena. L’itinerario, organizzato dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, si snoderà dal Parco di Montemario a Roma fino alla Basilica Vaticana e si concluderà con una celebrazione eucaristica sulla tomba di Pietro alla presenza del Papa, presieduta dal card. Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei vescovi. Al pellegrinaggio, ha detto mons Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, si sono iscritte circa 300 persone: 192 Padri Sinodali, tra cui 101 vescovi e 9 cardinali; 82 tra giovani uditori ed esperti laici e 100 ragazzi della diocesi di Roma.
 

25 ottobre 2018, 07:11