Versione Beta

Cerca

Vatican News

Premio Ratzinger alla teologa Marianne Schlosser e all’architetto Mario Botta

Presentate, nella Sala Stampa della Santa Sede, le prossime iniziative promosse dalla Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger - Benedetto XVI. Sono la teologa tedesca Marianne Schlosser e l’architetto svizzero Mario Botta i vincitori dell’edizione 2018 del Premio Ratzinger.

Amedeo Lomonaco - Città del Vaticano

Sono tre le iniziative promosse quest'anno dalla Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger - Benedetto XVI: il Premio "Ragione Aperta", il "Premio Ratzinger" e il Simposio internazionale. Alla presentazione di questi eventi sono intervenuti stamani, nella Sala Stampa della Santa Sede, il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, padre Federico Lombardi, presidente del Consiglio di amministrazione della Fondazione, il prof. Giuseppe Dalla Torre, già rettore magnifico della Libera Università Maria Santissima Assunta e il dott. Max Bonilla, responsabile delle relazioni esterne della Universidad Francisco de Vitoria di Madrid.

Premio Ragione Aperta

Nato dalla collaborazione con l'Università spagnola Francisco de Vitoria, il Premio “Ragione aperta” è ispirato ad una idea centrale nel pensiero di Joseph Ratzinger: quella della necessità di avere una visione ampia e aperta della ragione e del suo esercizio nella ricerca della verità e della risposta alle domande fondamentali sull’umanità e sul suo destino.  La seconda edizione di questo premio si terrà, il prossimo 24 settembre, nella sede dell’Accademia delle Scienze.

Premio Ratzinger

Giunto alla sua ottava edizione, il Premio Ratzinger - in programma il 17 novembre - sarà assegnato quest'anno alla teologa cattolica tedesca Marianne Schlosser e all'architetto di fama internazionale Mario Botta. Per la seconda volta, ha ricordato padre Lombardi, il prestigioso riconoscimento è attribuito ad una donna, "a riprova del qualificato e crescente contributo femminile nel campo delle scienze teologiche".

Simposio internazionale

La terza importante iniziativa, promossa dalla Fondazione Ratzinger, è l’VIII Congresso internazionale di studio, che quest’anno viene organizzato a Roma, insieme alla Libera Università Maria Santissima Assunta (Lumsa) il 15 e il 16 novembre. Incentrato sul tema: “Diritti fondamentali e conflitti fra diritti”, il Simposio è un’occasione per celebrare due importanti ricorrenze: il 70.mo anniversario dell’adozione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, e il 20.mo anniversario del conferimento della laurea honoris causa all’allora cardinale Joseph Ratzinger da parte della Lumsa per “il fondamentale contributo da lui dato nel corso dei suoi studi alla fondazione del diritto”.

20 settembre 2018, 15:03