Versione Beta

Cerca

Vatican News

Gendarmeria, a servizio del Papa da 202 anni

In occasione della cerimonia per il 202° anniversario del Corpo della Gendarmeria, 23 allievi hanno prestato giuramento nel Giardino Quadrato dei Musei Vaticani

Emanuela Campanile - Città del Vaticano

Giuro di servire fedelmente il sommo Pontefice Francesco e i suoi legittimi successori, e prometto di dedicarmi al loro servizio con tutte le forze. Prometto inoltre rispetto ed obbedienza al comandante e agli altri miei superiori e di adempiere diligentemente i doveri del mio ufficio.

A questa formula letta dall'ufficiale superiore, i 23 allievi del III corso gendarmi hanno risposto gridando il loro "lo giuro" di fedeltà al Papa. La cerimonia si è svolta oggi pomeriggio nel Giardino Quadrato dei Musei Vaticani, in occasione dei 202° anniversario del Corpo della Gendarmeria.

La presenza della Banda Musicale

I 60 elementi della Banda del Corpo, formata da gendarmi sia in servizio che in congedo e guidati dal maestro Stefano Iannilli, hanno scandito i vari momenti della cerimonia. La marcia "Parata degli Eroi" ha accompagnato l'entrata dei plotoni nel Giardino, il "Fides et Virtus" quella degli stendardi e l'ingresso della Bandiera Vaticana è stato invece annunciato dall'Inno potificio di Victor Hallmair. Costituita nel 2007 per decisione del comandante Domenico Giani e con l’autorizzazione del cardinale Giovanni Lajolo - allora presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano - abbraccia elementi di differenti generazioni ma con la stessa immutabile passione per la musica. 

A fianco del Papa da due secoli

Il Corpo della Gendarmeria venne costituito da Papa Pio VII nel 1816, dopo il crollo dell'Impero Napoleonico e con la restaurazione dello Stato della Chiesa a seguito di quanto deciso dal Congresso di Vienna. Denominato 'Corpo dei Carabinieri Pontifici', esercitava le proprie funzioni in tutto il territorio dello Stato che all'epoca comprendeva I'Emilia Romagna, le Marche, l'Umbria ed il Lazio. Da quell'anno fino ai giorni nostri, la storia è stata un susseguirsi di eventi e cambiamenti politici a cui anche Il Corpo si dovette adeguare. Attualemte, con i neo-gendarmi, i 19 allievi che giureranno il prossimo anno - ma che durante i due anni di formazione prestano servizio - il Corpo conta 190 elementi, compresi dirigenti e comandanti.

Il ruolo della Gendarmeria oggi

Il Corpo della Gendarmeria è impiegato per la protezione e la difesa del Sommo Pontefice in tutti i suoi spostamenti, comprese le visite pastorali e i viaggi internazionali. Svolge compiti istituzionali di polizia, compresi quelli di frontiera, nonché di polizia giudiziaria e tributaria, in ordine alla sicurezza dei luoghi e delle persone, al mantenimento dell’ordine pubblico ed alla prevenzione e repressione dei reati. Il personale del Corpo garantisce la sicurezza e l'ordine pubblico anche nelle zone extraterritoriali di proprietà della Santa Sede. E' un servizio di prevenzione e di vigilanza ricoperto con particolare dedizione nelle Basiliche Papali.

30 settembre 2018, 20:15