Versione Beta

Cerca

Vatican News

La Santa Sede premiata a Madrid con un video sui migranti

La campagna su migranti e rifugiati lanciata dalla Santa Sede ha ricevuto il premio “Migliore strategia sociale” al Publifestival di Madrid. Il video è stato realizzato dal Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale.

Cecilia Seppia - Città del Vaticano

Il fenomeno migratorio e il dramma di migliaia di migranti e rifugiati costretti a fuggire da guerre, fame, persecuzione e disastri ambientali, provocati dai cambiamenti climatici, raccontati in un video, approda al Publifestival, il Festival internazionale della Pubblicità Sociale di Madrid, ricevendo il premio “Migliore strategia sociale”. E di nuovo la Santa Sede col suo sguardo rivolto alla persona, e le indicazioni di Papa Francesco diventa esempio internazionale su come promuovere con successo trasformazioni sociali positive, attraverso il marketing.

I 4 verbi di azione

Il video di tre minuti e mezzo,  disponibile in 30 lingue, realizzato dalla Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale della Santa Sede e prodotto dall’agenzia “La Machi Comunicación para buenas causas”, mostra i quattro verbi d’azione che, secondo Papa Francesco, devono essere al centro di tutte le attività dei governi, delle istituzioni, e delle persone che lavorano nel campo della mobilità umana: accogliere, proteggere, promuovere, e integrare.

La premiazione

La cerimonia di premiazione si è tenuta ieri sera presso il Teatro Fernando Rojas del Círculo de Bellas Artes a Madrid, con la partecipazione di agenzie e pubblicitari di tutto il mondo che hanno applaudito il contributo del Vaticano in materia, presentato per la prima volta nella sessione di ‘stock-taking’ (bilancio) del Patto Globale sui migranti delle Nazioni Unite a Puerto Vallarta, in Messico il 4 dicembre 2017 e nel Dialogo dell’Alto Commissario sulle sfide della protezione per il Patto Globale per i rifugiati al Palais des Nations di Ginevra  il 12 dicembre 2017. Inoltre, è stato presentato anche alla sede delle Nazioni Unite a New York e in molti altri posti nel mondo.

La risposta cristiana

Durante la cerimonia di premiazione, Padre Michael Czerny, SJ, Sotto-Segretario della Sezione Migranti e Rifugiati della Santa Sede, ha dichiarato: “Il Santo Padre offre la risposta cristiana e veramente civilizzata ai bisogni immediati degli sfollati vulnerabili. Il video dà vita a questo richiamo urgente attraverso le immagini, i movimenti e la musica. Noi siamo felici di aiutare a diffondere questo messaggio commovente e incoraggiante raggiungendo milioni di persone in tutto il mondo”.

Lo spot su "Gaudete et Exsultate"

Alla stessa cerimonia, è stato premiato anche lo spot di due minuti e mezzo dell’ultima Esortazione Apostolica di Papa Francesco “Gaudete et Exsultate”, sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo, prodotto da Vatican Media sempre in collaborazione con l’agenzia La Machi.

16 giugno 2018, 08:14