Versione Beta

Cerca

Vatican News
 Messa di Pasqua a Gerusalemme (Marie-Armelle Beaulieu) Messa di Pasqua a Gerusalemme (Marie-Armelle Beaulieu) 

Al via la plenaria della Roaco a 50 anni dalla fondazione

La situazione delle Chiese in Medio Oriente, con particolare attenzione a Turchia, Siria, Iraq e Terra Santa ma anche il tema delle migrazioni al centro dei lavori della Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali dal 19 al 22 giugno

Gabriella Ceraso- Città del Vaticano 

Iniziano domani, 19 giugno presso l’Aula della Congregazione Generale della Casa Generalizia della Compagnia di Gesù a Roma i lavori della 91ma Assemblea plenaria della Roaco - la Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali - i cui membri saranno ricevuti in udienza da Papa Francesco venerdì prossimo. L' Assemblea cade nel 50° dalla fondazione e dunque ospiterà anche ex rappresentanti con incarichi particolari.

Una Messa di affidamento in apertura

L'apertura dei lavori secondo quanto reso noto dalla Congregazioneper le Chiese orientali, prevede una concelebrazione eucaristica mercoledì 20 alle ore 8.30, nella chiesa di Santo Spirito in Sassia, presieduta dal prefetto, card. Leonardo Sandri, presidente della Roaco, in rendimento di grazie al Signore e per affidare i lavori della Plenaria all’intercessione di Maria Santissima, con una preghiera particolare per i benefattori vivi e defunti.

Le Chiese in Medio Oriente e Terra Santa 

Nella sessione del 20 giugno il programma prevede alcune considerazioni sulla situazione delle Chiese in Medio Oriente, con particolare attenzione alla Turchia, alla Siria e all'Iraq e alla Terra Santa, con la partecipazione dei rappresentanti pontifici dei rispettivi Paesi e con l'intervento di mons. Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati.

Sarà anche oggetto di attenzione la situazione ecclesiale della Terra Santa, anche con una verifica degli aiuti ricevuti grazie ai proventi della colletta del venerdì santo. Parteciperanno il delegato apostolico a Gerusalemme, mons. Leopoldo Girelli; il Padre custode di Terra Santa Francesco Patton e il vice cancelliere della Bethlehem University, fr. Peter Bray.

La Diaspora e le sfide pastorali

Il giorno 21  invece il programma sarà interamente dedicato alla riflessione sul tema “Diaspora in Europa a causa dell’immigrazione e le sfide per la cura pastorale dei fedeli orientali in Europa”, con gli interventi, tra gli altri, dei rappresentanti dei fedeli siro-malabaresi, ucraini in diaspora; caldei ed etiopi dell' Europa Centrale. Ospiti della giornata anche Jan Tombiński, ambasciatore dell’Unione Europea presso la Santa Sede e mons. Silvano Maria Tomasi, membro del Dicastero per la Promozione dello Sviluppo Umano Integrale che terrà un intervento sulla tematica dell’immigrazione.

 

 

18 giugno 2018, 11:53