Versione Beta

Cerca

Vatican News
Card. Castrillon Hoyos Dario  Card. Castrillon Hoyos Dario  

Si è spento a Roma il card. Darío Castrillón Hoyos

Il porporato colombiano è stato prefetto della Congregazione per il Clero. In un telegramma il cordoglio del Papa. Domani i funerali in san Pietro. Per suo espresso desiderio, verrà sepolto nella cattedrale di Medellin, in Colombia, sua città natale. Con la sua morte il Collegio cardinalizio risulta adesso costituito da 213 cardinali di cui 115 elettori e 98 non elettori

E’ morto oggi a Roma all’età di 88 anni, il cardinale colombiano Darío Castrillón Hoyos. Si spento nel mese di maggio - dedicato alla Vergine Maria, per la quale il porporato ha avuto una particolare devozione per tutta la sua esistenza. In un telegramma il Papa definendolo un "benemerito servitore del Vangelo" ricorda "il suo generoso servizio alla Chiesa, specialmente la preziosa collaborazione da lui prestata alla Santa Sede in modo particolare come prefetto della Congregazione per il Clero e presidente della pontificia Commissione Ecclesia Dei. 

Una vita totalmente al servizio della Chiesa

Nato a Medellín in Colombia il 4 luglio 1929 era entrato molto giovane nel seminario minore della diocesi di Santa Fe de Antioquia, poi a Santa Rosa de Osos dove ha continuato la sua formazione. Quindi il trasferimento in Europa per completare gli studi e conseguire il dottorato in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Gregoriana a Roma e in Sociologia presso l'Università di Leuven in Belgio. E’ stato ordinato sacerdote il 26 ottobre 1952 nella chiesa dei Dodici Apostoli a Roma, per poi ritornare in Colombia dove ha svolto il suo ministero di parroco. All'età di 41 anni, il 2 giugno 1971, Papa Paolo VI lo ha nominato vescovo coadiutore di Pereira con diritto di successione, una diocesi in cui è stato parroco per 21 anni. Nel 1983 è diventato Segretario generale del Celam (Conferenza Episcopale Latinoamericana) e nel 1987 ne diventa presidente fino al 1991. Nel 1992 è stato nominato arcivescovo di Bucaramanga, diocesi che lascia nel 1996, quando Papa Wojtyla lo ha nominato Prefetto della Congregazione per il Clero a Roma. Nel 1998 è stato creato cardinale da san Giovanni Paolo II, e più tardi, nel 2000, nominato anche presidente della Pontificia Commissione Ecclesia Dei. Nel 2009, dopo aver compiuto 80 anni, Papa Benedetto XVI ha accettato le sue dimissioni e da allora ha continuato a lavorare come consulente per diversi dicasteri e prefetture della Santa Sede e in diverse aree pastorali. Lo scorso anno aveva celebrato 65 anni di sacerdozio. Prima di morire ha espresso il desiderio di essere sepolto nella cattedrale metropolitana di Medellín, la sua città natale e quindi riposare tra la gente del suo Paese.

La liturgia esequiale domani in san Pietro

Le esequie del card. Darío Castrillón Hoyos, si terranno domani alle ore 14.30, all’Altare della Cattedra della Basilica Vaticana. La Liturgia sarà celebrata dal card. Angelo Sodano, Decano del Collegio Cardinalizio, insieme con i cardinali e gli arcivescovi e vescovi. Al termine della Celebrazione Eucaristica, Papa Francesco presiederà il rito dell’Ultima Commendatio e della Valedictio.

18 maggio 2018, 10:55