Versione Beta

Cerca

VaticanNews
La Fontana dei Dioscuri illuminata di blu, per la Giornata mondiale autismo La Fontana dei Dioscuri illuminata di blu, per la Giornata mondiale autismo   (ANSA)

Giornata mondiale autismo. Card Turkson: dai governi più aiuto alle famiglie

Più consapevolezza e più inclusione in un rete efficace di servizi e di sostegno al nucleo familiare: è quanto chiede il Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo

Gabriella Ceraso- Città del Vaticano

11.ma Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo: il cardinale Peter K. A. Turkson, in un Messaggio rilancia la rilevanza di questo disturbo, la sollecitudine della Chiesa verso tutti coloro che ne sono colpiti e sottolinea quanto le famiglie debbano ancora coprire lacune e inadempienze dei servizi e delle istituzioni. Dalle sue parole una forte richiesta di risposte sociali adeguate che contrastino la cultura dell'esclusione e dello scarto.

La speranza di Cristo

La coincidenza della Giornata mondiale dedicata all'Autismo con il Lunedì dell'Angelo, scrive il  Prefetto del Dicastero per il Servizio dell Sviluppo Umano Integrale, porta la Chiesa ancora di più a farsi portatrice di un messaggio di "speranza di Cristo Risorto a tutti e, in modo particolare, ai nostri cari fratelli e sorelle con disturbi dello spettro autistico, alle loro famiglie e a tutti coloro che se ne prendono quotidianamente cura".

Quasi una emergenza, serve più inclusione

"Secondo studi epidemiologici- rileva il cardinale- la prevalenza mondiale del numero delle persone con disturbi dello spettro autistico è aumentata negli ultimi 50 anni; si stima che un bambino ogni 160 sia colpito da questi disturbi. Tale tendenza rischia di accentuarsi, per cui si chiede un maggiore impegno e nuove forze per potere rispondere, in modo adeguato, a questo andamento, che sembra avere assunto carattere di emergenza". Il porporato sottolinea l'attenzione della Chiesa in merito, ma evidenza anche che  "ancora si fa fatica a praticare una vera inclusione, per cui è fondamentale che le nostre comunità cristiane siano “case” in cui ogni sofferenza trovi compassione, in cui ogni famiglia con il suo carico di dolore e fatica possa sentirsi capita e rispettata nella sua dignità.

Occorre stare a fianco delle famiglie

Uno sguardo particolare il cardinale Turkson lo rivolge quindi alle famiglie dei malati, "che meritano grande ammirazione nell’accettare, con amore, la difficile prova di un figlio colpito da questo disturbo", "offrendo una testimonianza straordinaria di amore", ma le  "loro manifestazioni di disagio e i loro appelli di aiuto vanno ascoltati e trasformati in azioni". Il porporato ripete le parole del Papa e il suo invito a "rompere l’isolamento e, in molti casi, anche lo stigma che gravano sulle persone con disturbi dello spettro autistico, come spesso anche sulle loro famiglie".

Leggi ancora poco attuate, i governi si adoperino

Nelle parole del cardinale Turkson poi un riferimento alla legislazione vigente in materia: "Le leggi- scrive-sono ancora scarsamente attuate, con la conseguenza che sono le famiglie a dover coprire, con non poche difficoltà, le lacune e le inadempienze delle istituzioni e del sistema dei servizi medico-assistenziali". Da qui l'appello ad una "solida alleanza tra i settori sanitario, socio-sanitario ed educativo" e ad una risposta adeguata delle istituzioni e dei governi: "si favoriranno, in questo modo, la cultura dell’incontro e della solidarietà a dispetto di quella dell’esclusione e dello scarto. Infatti, le persone colpite da questi disturbi, quotidianamente si confrontano non solo con le difficoltà conseguenti alla loro condizione, ma anche con i tanti limiti che la stessa società pone loro, privandoli di poter vivere al pieno delle proprie possibilità".

Ai ringraziamenti a quanti si adoperano nell'assistenza e nella promozione delle persone con disturbi dello spettro autistico, il cardinale unisce l'affidamento a Maria "affinché ogni passo sofferto del cammino, illuminato dalla luce della Pasqua, ispiri ciascuno e tutta la famiglia umana ad intraprendere azioni concrete di vera solidarietà e sostegno".

02 aprile 2018, 15:27