Versione Beta

Cerca

Vatican News

Al FESTin di Lisbona anche il Vaticano con “L’esercito più piccolo del mondo”

Al Festival itinerante del cinema di Lisbona (FESTin), grande apprezzamento per "l'Esercito più piccolo del mondo", il docufilm di G. Pannone sulle Guardie Svizzere pontificie. Mons Viganò: "la rassegna è occasione per poter raccontare l’impegno produttivo della Santa Sede e la nuova comunicazione del Vaticano, nel solco della riforma voluta dal Papa".

Cecilia Seppia – Città del Vaticano

Al FESTin di Lisbona, il Festival itinerante del cinema in lingua portoghese, quest’anno c’è anche il documentario di Gianfranco Pannone dal titolo “L’esercito più piccolo del mondo”, che offre uno spaccato inedito, avvincente ed umanissimo del Corpo della Guardia Svizzera pontificia. A prendere parola nel corso della rassegna anche il Prefetto della Segreteria per la Comunicazione, mons. Dario E. Viganò, che nel suo intervento si sofferma sugli ultimi sviluppi della riforma dei media vaticani, a partire proprio dal fronte audiovisivo.

“Questo Festival –ci dice mons. Viganò – è un’occasione per poter raccontare l’impegno produttivo della Santa Sede legato all’arte e alla cultura in generale. Penso alle  produzioni con Rai, con Sky e con Officina della Comunicazione: tutti prodotti documentari fatti per la grande distribuzione, che permettono di viaggiare tra l’arte e la storia, di assumere punti di vista assolutamente inediti.  Penso ad esempio allo sguardo sulla Pietà di Michelangelo nella serialità sul Vaticano o sul Cristo Velato - senza mai dimenticare la dimensione dell’esperienza religiosa”.

La rassegna culturale, quest’anno ha voluto allargare l’orizzonte ad altri Paesi di lingua latina, da cui anche il portoghese trae origine, offrendo una selezione di opere provenienti da quest’area. Sugli schermi, fino al 6 marzo, saranno proiettati dunque lungometraggi di Spagna, Cuba, Francia, Italia e Romania.

Intanto il docufilm di Pannone – già acclamato a Venezia -  ha ricevuto grande apprezzamento, oltre che per le immagini inedite e spettacolari dei soldati del Papa, anche per la visione totalmente innovativa che esso offre, incarnando il nuovo stile dei media vaticani, attraversati dalla riforma voluta da Papa Francesco.  

 “Una mission –commenta mons. Viganò – alla quale mi fa piacere contribuire presentando il film di Pannone ‘L’esercito più piccolo del mondo’, che appunto narra un aspetto particolarissimo della vita in Vaticano ma di fatto seguendo la quotidianità delle Guardie Svizzere, riesce anche a portare lo spettatore più vicino alla nuova comunicazione della Santa Sede, nella logica di una Chiesa in uscita”.

02 marzo 2018, 08:30