Versione Beta

Cerca

VaticanNews
Papa e migranti Papa e migranti 

Un anno fa nasceva il Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale

Il sotto-segretario del Dicastero per lo Sviluppo umano Integrale fa il punto sul nuovo organismo voluto da Papa Francesco

Un anno fa, esattamente il primo gennaio del 2017, entrava in funzione il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, istituito da Papa Francesco con il Motu Proprio “Humanam progressionem”. In questo Dicastero sono confluiti, dunque, quattro Pontifici Consigli: Giustizia e Pace, Cor unum, Pastorale Migranti e Operatori Sanitari.

“Abbiamo continuato a realizzare varie conferenze sul disarmo nucleare, sull’ineguaglianza di accesso a cure mediche, sulla questione sindacale, sull’imprenditoria e altri temi"  racconta, al microfono di Hélène Destombes, Flaminia Giovanelli, sotto-segretario del Dicastero. "L’anno prossimo tornerà la questione dell’acqua perché ci sarà il nuovo Forum Mondiale sull’acqua", e poi i cambiamenti climatici,  l’Amazzonia con il nuovo Sinodo. L’anno scorso - prosegue -  c’è stata la partecipazione della Santa Sede alla mostra internazionale di Astana sull’energia: è stato interessante perché abbiamo potuto sottolineare la parte spirituale, abbiamo potuto parlare di Creazione e nel padiglione della Santa Sede c’era un settore dedicato alla preghiera. 

 

Ascolta l'intervista a Flaminia Giovanelli
22 dicembre 2017, 13:49