Cerca

Vatican News

Diritti dell'infanzia e valore della prevenzione

Si chiamano Tommy e Ollie i personaggi protagonisti della app che guiderà bambini e ragazzi alla scoperta della Carta dei diritti del bambino in ospedale. Il testo della Carta originale è stato riscritto per l’occasione dalla Consulta delle ragazze e dei ragazzi dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, un gruppo di giovani dai 13 ai 17 anni, in modo da essere facilmente comprensibile per bambini e adolescenti.

L’applicazione, pensata per tutti gli smartphone, è stata  lanciata  da Aopi - Associazione ospedali pediatrici italiani e dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza.

Nostra ospite la Dottoressa Carla Garlatti, che guida l'Autorità dal gennaio del 2021.

Aprile è il mese che A.L.I.Ce. Italia Odv, l’Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale, dedica ogni anno alla prevenzione di questa patologia che, nel nostro Paese, colpisce circa 150.000 persone ogni anno . Quest’anno particolare attenzione è posta all’ipercolesterolemia che, insieme a fumo, ipertensione e obesità, costituisce uno dei principali fattori di rischio ictus che possono essere modificati attuando un cambiamento nel proprio stile di vita: Una sana e corretta alimentazione, ad esempio, è in grado di ridurre il colesterolo nel sangue tra il 5 e il 10%, diminuendo in questo modo anche il rischio di incorrere in malattie come ictus e infarto..

Ne parliamo insieme con il Dottore Massimo Del Sette, Direttore della Struttura Complessa Neurologia presso l'Ente Ospedaliero Ospedali  Galliera di Genova e vice Presidente della Società Italiana di Neurologia

 

13 aprile 2021