Cerca

Vatican News

Hitchcock 40: Il peccato di Lady Considine (1949) 06.07.2020

Capolavoro "maudit" di Hitchcock, lontano dalle atmosfere di suspense e di giallo a cui più spesso si relaziona il suo cinema, ma pregno di romantica contemplazione di un volto amato, di senso di colpa e di vergogna, di un amore tormentato che è sublime prigione. Otto minuti e cinquanta secondi di ripresa ininterrotta su Ingrid Bergman che racconta il passato rivivendolo sul suo volto sensibile, illuminato dal sentimento e offuscato dalla colpa.

Il cammeo di Hitchcock: doppia apparizione per il regista, che durante il discorso del governatore è l'uomo in borghese in mezzo agli uomini in divisa, e che poco più tardi ritroviamo sotto il portico del palazzo del governatore.

A cura di Rosario Tronnolone

06 luglio 2020