Cerca

Vatican News

Migrazioni e politiche europee: come vengono spesi i soldi dei contribuenti?

L’Unione Europea sta discutendo il prossimo bilancio 2021-2027. Le proposte della Commissione europea prevedono un aumento dei fondi da allocare alla gestione delle migrazioni lungo le frontiere e alla cooperazione allo sviluppo con i paesi africani. L’Italia è fortemente interessata affinché tali fondi siano attribuiti a situazioni quali: le frontiere, l’accoglienza, la cooperazione con paesi come la Libia. Questioni calde sulle quali occorre stimolare un dibattito politico corretto, scevro da strumentalizzazioni elettorali e fondato su analisi approfondite di quel che sta avvenendo.

In tale prospettiva, lunedì scorso, 17 febbraio, si è svolto a  a Roma il seminario “La cooperazione allo sviluppo europea e le migrazioni: lungo le rotte dei finanziamenti, per comprendere come sono stati spesi i nostri soldi”. Un convegno organizzato da Concord Italia, il Network delle ONG in Europa per lo sviluppo e l’emergenza, con il contributo del progetto Volti delle Migrazioni cofinanziato dall’Unione Europea.. S i è trattato di un’analisi e di un confronto tra esperti delle ONG, della società civile e rappresentanti istituzionali, sulle prospettive della cooperazione allo sviluppo europea e italiana in materia di migrazioni, con particolare riferimento al prossimo quadro finanziario pluriennale 2021-2027 e ai suoi nuovi strumenti.

Durante il seminario è stata presentata  l’inchiesta di The Correspondent, curata anche dal giornalista italiano Giacomo Zandonini.  L’ inchiesta parte da una semplice domanda: cosa abbia in comune Blessing, giovane donna di Benin city, in Nigeria, che taglia a fette l’ananas e Abubakar, che a centinaia di chilometri distanza, analizza, in una remota postazione di frontiera del Sahara, le impronte digitali degli stranieri. Sono i tanti miliardi di Euro che sin dal 2015, anno dell’aumento degli sbarchi sulle coste europee dei migranti, ricevono i loro governi da parte dell’Unione Europea per frenare le migrazioni dall’Africa.

Nostri ospiti in studio Francesco Petrelli, portavoce di Concord Italia nonché Responsabile per le relazioni politiche istituzionali di Oxfam italia e Giacomo Zandonini, giornalista free lance, co-autore dell'inchiesta di The Correspondent ed esperto di migrazioni e conflitti in Africa occidentale

19 febbraio 2020