Cerca

Vatican News

Riparte l'anno scolastico nell'anno della pandemia - Decimo anno per il Cortile dei Gentili

In un messaggio ai partecipanti al 13° Pellegrinaggio delle Famiglie, Papa Francescp ha espresso l'augurio che "la ripresa dell’anno scolastico sia vissuta da tutti con grande senso di responsabilità, nella prospettiva di un rinnovato patto educativo, che veda protagoniste le famiglie e ponga al centro le persone dei ragazzi e delle ragazze". Molti sono i timori che caratterizzano la ripartenza della scuola in Italia nell'anno della pandemia. "Per carattere sono un uomo che spera fortemente, ma dobbiamo stare con i piedi per terra", commenta il prof. Salamone, direttore Ufficio Scuola della Diocesi di Roma. "Quest'inizio d'anno è memorabile: i ragazzi di questa generazione ne faranno memoria per tutta la vita. Rappresenta un passo fondamentale nel loro processo di crescita anche per quanto riguarda proprio la responsabilità". 

"La specie dell'Homo Sapiens ha sviluppato nella storia un forte senso di solidarietà che si accentua, dice l'esperienza., proprio nei momenti di difficoltà. Il Covid colpisce tutta l'umanità e se noi ci comportiamo seguendo la legge fondamentale della solidarietà, e questo vale anche per i  non credenti,  saremo costretti a tirare fuori il meglio di noi per restare uniti, aiutarci e proteggere il più debole". Mons. Polvani, dal maggio scorso responsabile del "Cortile dei Gentili", racconta le sfide che la pandemia pone sul fronte dialogo fra credenti e non credenti. "Sicuramente è un'occasione per incentivarlo".  

Con noi:

Prof. Rosario Salamone, direttore dell'Ufficio per la pastorale scolastica del Vicariato

Mons. Carlo Maria Polvani, Sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura, responsabile del “Cortile dei Gentili”

 

Conduce:

Fabio Colagrande

 

14 settembre 2020