Cerca

Vatican News

Scuola: le incognite della riapertura per le paritarie e non solo

La Federazione italiana delle scuole materne (Fism), che raggruppa oltre novemila asili nidi e materne del settore paritario, è una delle realtà che porta avanti il dialogo con il Governo e il Ministero dell'Istruzione per gestire la faticosa chiusura dell'anno scolastico corrente, stravolto dalla pandemia, e la sospirata e incerta riapertura di settembre. "I problemi che alla riapertura potrebbero riguardare le nostre paritarie sarebbero naturalmente gli stessi delle scuole statali. Ma è evidente che c'è attualmente una condizione di disparità che è specifica dei nostri istituti", spiega Luigi Morgano, segretario nazionale della Fism. "Le mancate entrate causate dal lock-down e le spese previste per le misure di sicurezza sanitaria pesano particolarmente sulle nostre scuole che non hanno finalità di lucro".

"La pandemia è stata per le nostre scuole una sfida impegnativa - spiega Laura Colonna, referente rete pedagogica Fism in Emilia Romagna - ma dopo un primo periodo di smarrimento c'è stata una grande attivazione di tutte le maestre e i maestri e dei coordinamenti locali. Ci siamo messi in gioco e con i mezzi digitali abbiamo mantenuto legami importanti con i bambini e le famiglie. Maestre e maestri hanno saputo mettersi al servizio della famiglia trasmettendo il loro sapere professionale". 

Con noi:

Luigi Morgano, segretario nazionale della Fism (Federazione italiana scuole materne)

Laura Colonna, coordinatrice della rete pedagogica Fism della provincia di Rimini e referente rete pedagogica Fism in Emilia Romagna

 

Conduce:

Fabio Colagrande

15 giugno 2020