Cerca

Vatican News

Banche armate: il credito e le politiche a sostegno del commercio dele armi

Il 9 luglio le organizzazioni della società civile che aderiscono alla Campagna di pressione alla "banche armate" hanno manifestato con un flash mob di fronte alla sede della RWM Italia a Ghedi, in provincia di Brescia. L'obiettivo della Campagna cui aderiscono anche la Rete italiana Pace e Disarmo, Pax Christi e le riviste Missione Oggi, Mosaico di Pace e Nigrizia, è quello di sensibilizzare la società italiana nei confronti degli Istituti di credito che sono coinvolti nel finanziamento e nei servizi alle aziende produttrici di armi e sistemi militari; e sono la stragrande maggioranza nella realtà finanziaria del paese. La RWM è la controllata italiana del gruppo tedesco Rehinmetall AG e recentemente è stata oggetto di un provvedimento teso ad inibire l'export di armamenti verso Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. Un divieto che pochi giorni fa è stato fortementente ridimensionato dal Governo italiano al quale le organizzazioni che aderiscono alla Campagna chiedono un maggiore rispetto della legge 185/90 sul controllo dell'esportazione, importazione e transito dei materiali di armamento. Una legge che in sintesi regolamenta il commercio e il traffico di armi vietando le esportazioni verso i paesi in conflitto o che violino i diritti umani in maniera sistematica e grave.

Ospiti della trasmissione:

don Renato Sacco - coordinatore di Pax Christi Italia

padre Filippo Ivardi Ganapini - direttore di Nigrizia

Francesco Vignarca - Rete Italiana Pace e Disarmo

Conduce: Stefano Leszczynski 

09 luglio 2021