Cerca

Vatican News

Covid, la varienta Delta fa paura. La situazione in Brasile e in India

Che cosa sta succedendo con la variante Delta del Covid? L’infezione sta continuando a correre in India e Brasile, due dei paesi più colpiti?

Dunque, la preoccupazione per la cosiddetta variante Delta sta crescendo di ora in ora. Per il ministro della Salute Roberto Speranza una delle ragioni per cui bisogna tenere ancora alta l'attenzione sono le varianti, in particolare la variante Delta che sta crescendo in Europa, la Ecdc dice che con tutta probabilita' sara' prevalente in qualche settimana, questo ci deve spingere a rimanere prudenti. A continuare il contact tracing e il tracciamento, a investire sul sequenziamento e a rispettare quelle regole essenziali che ci hanno consentito di piegare la curva in varie stagioni".

E purtroppo assieme alla pandemia, emerge con sempre più forza il tema del Long Covid. Ovvero coloro che sono guariti, ma che continuano ad avere disturbi di vario tipo. Ad esempio, secondo uno studio pubblicato su The Lancet il 14% delle persone di età ≤65, che sono state infettate da SARS-CoV-2 , ha sviluppato almeno un nuovo tipo di sequela clinica che richiedeva assistenza medica dopo la fase acuta della malattia.

La variante Delta torna a far salire i casi nel Regno Unito. Tutt’ora il Paese col maggior numero di contagi sono gli Stati Uniti, con 33 milioni. Ma lì in qualche modo la vaccinazione di massa ha arginato i contagi. Grave invece la situazione ancora in Brasile, anche se in lieve miglioramento. I decessi sono più di 513 mila.  Difficilissima la situazione anche in India, con 30 milioni di casi.

Con noi:

Il professore Luca Richeldi, Direttore di Pneumologia al Gemelli di Roma

Il professore Francesco Landi, primario di riabilitazione geriatrica al Gemelli di Roma

Padre Luca Vitali della comunità missionaria di Villaregia a San Paolo

Giovanni Gazzoli, project manager presso Aifo, Amici di Raoul Follerau

 

- Trasmissione di Alessandro Guarasci

29 giugno 2021