Cerca

Vatican News

La dignità del lavoro: dalla vertenza Whirlpool agli stagionali della Piana di Gioia Tauro

Il lavoro in Italia ormai è disprezzato. E' la dura constatazione che arriva dal segretario generale di una delle più importanti sigle sindacali la CGIL. Un'amarezza condivisa però da tutti coloro che della difesa dei diritti e della dignità dei lavoratori hanno fatto la propria missione. Il rischio che il governo Draghi non proproghi il blocco dei licenziamenti è concreto e altrettanto concreto è il rischio che venga a mancare la tenuta sociale in ampie aree del paese. Sono decine di migliaia i lavoratori che potrebbero perdere il posto e le ricadute economiche su intere regioni sarebbero pesantissime. Il 23 giugno l'atteso incontro con il Ministero per lo sviluppo economico chiesto dai sindacalisti, che in caso di mancate risposte minacciano azioni molto dure. Chi invece non può neppure minacciare azioni di protesta 'soft' sono i lavoratori stagionali della Piana di Gioia Tauro. Sono quasi esclusivamente stranieri extracomunitari, per lo più richiedenti asilo e rifugiati. Per loro nessuna assistenza o tutela da parte dello Stato nè da un punto di vista lavorativo - le sanatorie promesse per i lavoratori non sono ancora andate a buon fine causa pandemia - nè da un punto di vista sanitario. Ne parla un rapporto recentemente pubblicato da MEDU - Medici per i diritti umani.

Ospiti della trasmissione:

Antonello Accurso - vice segretario generale aggiunto Uilm Campania

Maria Rita Peca - tra i curatori del rapporto  MEDU - Medici per i Diritti Umani

Conduce: Stefano Leszczynski

 

21 giugno 2021