Cerca

Vatican News

Povertà in aumento, ma il reddito di cittadinanza è stato un argine

Come fermare al crescita della povertà che in Italia si è registrata assieme alla crisi economica legata al Covid? E soprattutto quanti tipi di povertà ci sono? 

I dati in qualche modo li avrete già letti, perché comunicati dall’Istat mercoledi. Nel 2020 la povertà assoluta ha raggiunto il livello più elevato: una condizione in cui si trovano poco più di due milioni di famiglie (7,7% del totale) e oltre 5,6 milioni di individui (9,4%). Dopo il miglioramento del 2019, nell’anno della pandemia la povertà assoluta aumenta raggiungendo il livello più elevato dal 2005, inizio delle serie storiche. L’Inps poi ci ha detto che Considerando tutte le misure nel complesso, attualmente i nuclei familiari raggiunti da una forma di sostegno economico a contrasto della povertà sono oltre 1,7 milioni, pari a circa 4 milioni di persone, il dato più alto registrato di coloro che sono raggiunti da almeno una delle misure nello stesso mese. 

Quando si parla di "povertà assoluta" si fa riferimento alla sopravvivenza, cioè al livello di vita ritenuto minimo indispensabile. La povertà relativa è appunto "relativa" agli standard di vita prevalenti all'interno di una data comunità. Due situazioni comunque di estrema debolezza, gravità.

Con noi:

Roberto Rossini, che è portavoce dell’Alleanza contro la Povertà.

Il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti

Antonella Inverno, responsabile politiche per l’Infanzia di Save the children Italia.

Il presidente del Banco Alimentare Giovanni Bruno.

L’economista Massimo Baldini dell’università di Modena e Reggio Emilia

18 giugno 2021