Cerca

Vatican News

Ius soli, ius culturae, maggioranza divisa. Ma Acli e Cnca: sì a una riforma della cittadinanza

L’Italia arriverà a una riforma della legge sulla cittadinanza? Che cosa significa oggi parlare di ius soli o ius culturae? 

“Il concetto e' staccare questa vicenda dalla questione degli sbarchi, perche' non c'entra niente". Queste le parole del segretario del Pd Enrico Letta. Letta come primo atto da segretario del partito democratico è tornato a riproporre la questione dello ius soli temperato. Ovvero otterrebbe la cittadinanza chi nasce in Italia ma solo dopo aver dimostrati di essersi integrato. Contraria la Lega e tutta la destra. “Il Pd non si arrende e continua la sua crociata per approvare lo Ius Soli. E’ ufficiale: la sinistra pensa a tutti, tranne che agli italiani”, dice la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. Il sottosegreterio leghista Nicola Molteni afferma che L'Italia è il primo paese in Ue per concessione della cittadinanza e che lo iusi soli è fattore di attrazione di nuovi flussi.

 

Con noi a Radio Vaticana

Il vicepresidente delle Acli Antonio Russo

Mohamed Abdallah Tailmoun, Portavoce  Rete G2 – Seconde Generazioni

Danielle Madam, 23 anni, campionessa di lancio del peso nata in Camerun

Stefano Trovato, coordinatore area migrazioni del Cnca

- Trasmissione di Alessandro Guarasci

28 maggio 2021