Cerca

Vatican News

Basteranno nuove elezioni per risolvere la crisi della Somalia?

Il ministro degli esteri della Somalia, Abdirizak Mohamed, ha annunciato alle Nazioni Unite il raggiungimento di un accordo di principio tra le forze politiche somale per l'indizione di nuove elezioni che possano traghettare il paese fuori dalla violenta crisi esplosa in aprile. La decisione di prolungare di due anni il mandato del presidente Mohamed Abdullahi Mohamed, scaduto ufficialmente in febbraio, aveva scatenato violente proteste tra la popolazione e causato una frattura istituzionale tra i due rami del Parlamento. La data per le nuove consultazioni non è stata indicata, anche se si parla del mese di dicembre. Basteranno tuttavia nuove elezioni a risolvere la crisi? Mons. Giorgio Bertin, amministratore apostolico della Somalia, non nasconde il proprio scetticismo rilevando un forte scollamento tra la classe politica somala e la società civile, mentre altri analisti sottolineano le pesanti influenze esterne sui gruppi politici del paese e i forti interessi dietro l'iniqua suddivisione delle risorse per la cooperazione.

Ospiti della trasmissione:

mons. Giorgio Bertin, amministratore apostolico per la Somalia

Uoldelul Chelati Dirar - docente di Storia dei Paesi africani presso l'Università di Macerata

Angelo Masetti - presidente del Forum Italia-Somalia

Conduce: Stefano Leszczynski

26 maggio 2021