Cerca

Vatican News

La tragedia della Moby Prince: trent'anni senza verità e giustizia

A trent'anni dalla più grande tragedia della marina civile italiana non si è giunti ancora a nessuna verità processuale su quanto avenuto il 10 aprile del 1991 nel porto di Livorno. La storia è quella della collisione tra il traghetto di linea Moby Prince e la petroliera Agip Abruzzo che provocò la morte di 140 persone. Resta dunque aperto uno dei tanti misteri italiani, caratterizato da menzogne, depistaggi e leggerezze investigative. A chiedere finalmente gustizia sono i tanti familiari delle persone che nel rogo seguito all'incidente hanno perso la vita e l'intera comunità della città di Livorno, per la quale la cicatrice resta aperta. Ora un nuovo libro sulla vicenda, scritto dal giornalista Federico Zatti, prova a ribaltare il punto di vista delle inchieste finora condotte e presenta ipotesi nuove sulle ragioni che hanno portato al disastro.

Ospiti della trasmissione:

mons. Simone Giusti, vescovo di Livorno

Federico Zatti, giornalista e autore di "Una strana nebbia.", edito da Mondadori

Luchino Chessa, figlio del comandante delle Moby Prince Ugo Chessa ,che con la moglie morì a bordo del traghetto.

Luca Collodi, giornalista livornese e responsabile di Radio Vaticana Italia

Conduce: Stefano Leszczynski

14 aprile 2021