Cerca

Vatican News

Al via in Uganda il nuovo ospedale di Emergency, ma nel continente la metà della popolazione è senza assistenza sanitaria.

E' diventata operativa ad Entebbe, in Uganda, la nuova struttura ospedaliera di Emergency dedicata alla chirurgia pediatrica. Una struttura ospedaliera d'eccellenza e costruita con criteri di forte sostenibilità ambientale. Una realtà resa possibile anche grazie all'intensa collaborazione dell'architetto Renzo Piano e del suo staff di progettisti, che hanno voluto dare seguito al desiderio del fondatore Gino Strada di creare una struttura "scandalosamente bella". A guidare tutto il progetto, infatti, il desiderio di dare vita a qualcosa che si vorebbe esistesse anche da noi, nei paesi economicamente più avanzati. A raccontarci il percorso che ha portato alla nascita di questa struttura e quello che il nuovo ospedale rappresenta a livello regionale è Rossella Miccio, presidente di Emergency.

Nel vasto e differenziato continente africano, tuttavia, resta l'urgenza di un maggiore impegno nel settore della cooperazione internazionale per garantire un equo accesso alla sanità da parte del miliardo e duecento milioni di persone che lo popolano. Una sfida fondamentale se si considera che solo il 48% della popolazione ha accesso ad una copertura di servizi sanitari essenziali. Ne abbiamo parlato con Marco Trovato, direttore di Africa Rivista, a partire dalle difficoltà vissute dal Africa in questo anno di pandemia.

Conduce: Stefano Leszczynski

26 aprile 2021