Cerca

Vatican News

Tornano a scuola oltre 5 milioni di ragazzi. Ma la Dad che fine farà?

I nostri figli chiuderanno anche quest’anno scolastico con la didattica a distanza, la famigerata Dad? E quale bilancio possiamo trarre di questa scuola in remoto? Benvenuti all’ascolto di questa puntata del Mondo alla Radio. Da domani in quasi tutte le regioni riaprono le scuole: per le zone arancioni, materne, elementari e medie in presenza, superiori invece a didattica a distanza per almeno il 50%. Per le zone rosse, presenza fino alla prima media.

Saranno circa 5 milioni e 300 mila le ragazze e i ragazzi che torneranno in aula, contare he sono poco meno di sette milioni gli studenti in Italia. Solo tre genitori su dieci sono soddisfatti della Dad.  Nella valutazione di chi ha figli in età scolare, le criticità della DAD, dopo un anno di operatività, restano la distrazione degli studenti durante le lezioni (73%), ma anche la complessa situazione emotiva dei ragazzi (63%) e la scarsa dotazione tecnologica delle case (51%). Eccessivo è stato poi l’impegno richiesto alle famiglie secondo il 39% dei genitori.

Con noi:

Marco Rossi Doria, vicepresidente di Con i Bambini,

Alberto Villani, presidente della Società Italiana di Pediatria

Paola Zilio del Comitato genitori Scuola in presenza di Vicenza

Virginia Kaladich, presidente della Fidae

06 aprile 2021