Cerca

Vatican News

Myanmar. Papa Francesco in ginocchio per la fine delle violenze

Papa Francesco idealmente in ginocchio sulle strade del Myanmar per chiedere la fine delle violenze. E' l'immagine evocata dallo stesso Pontefice nel corso dell'udienza generale di oggi, ispirata dalle immagini iconiche della religiosa birmana inginocchiata di fronte ai militari in assetto antisommossa nella capitale Yangon. Le vittime della repressione lanciata dalla giunta militare contro chi chiede il ritorno alla democrazia in Birmania crescono in modo allarmante: oltre 160 dall'inizio delle manifestazioni del 1 febbraio, il giorno del golpe. I leader della Chiesa cattolica in Myanmar (ampiamente minoritaria nel paese) si sono schierati dalla parte del dialogo pacifico a sostegno dei giovani che si oppongono al regime dei generali.

Ospiti della trasmissione:

Paolo Affatato, giornalista responsabile del desk Asia per l'agenzia Fides

Cecilia Brighi, segretario generale dell'associazione Italia-Birmania Insieme

Raffaele Crocco, direttore dell'Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo

Conduce: Stefano Leszczynski

17 marzo 2021