Cerca

Vatican News

Caritas Internationalis: via le sanzioni alla Siria per aiutare la popolazione stremata dalla guerra.

Dieci anni di guerra e un'economia in rovina hanno ridotto alla fame oltre 4,5 milioni di siriani. I dati della catastrofe umanitaria denunciata domenica scorsa (14 marzo 2021) da Papa Francesco dopo la preghiera dell'Angelus sono contenuti nell'appello diffuso da Caritas Internationali per chiedere alla comunità internazionale un alleggerimento delle sanzioni contro il governo siriano. La crisi economica che si è abbattuta sul Paese come conseguenza di guerra, sanzioni e pandemia, ha costretto l'85% della popolazione a vivere sotto la soglia di povertà. Gli sfollati interni al paese sono quali 7 milioni. la risposta della Confederazione Caritas in  questi 10 anni è stata in crescendo con ben 22 delle 162 organizzazioni Caritas attive nella regione con progetti umanitari ad Aleppo, Danasco, Homs, Hassakeh e nel Litorale siriano. I programmi unamitari sono interamente diretta ad assistere le persone più vulnerabili come bambini, anziani e famiglie. Un aiuto reso sempre più difficile dal severo meccanismo di sanzioni che grava anche sul rifornimento di medicinali e beni di prima necessità:

Ospiti della trasmissione:

Marta Petrosillo - responsabile della comunicazione di Caritas Internationalis 

card. Mario Zenari - nunzio apostolico a Damasco (interistato da Giancalo La Vella)

Conduce: Stefano Leszczynski

15 marzo 2021