Cerca

Vatican News

I programmi per l'Africa della Radio Vaticana: evangelizzazione e ricchezza culturale

Tra i tesori che la Radio Vaticana può vantare in occasione dei suoi 90 anni di attività i programmi per l'Africa occupano senza dubbio un posto di grande prestigio. Sono ben 11 le lingue che l'emittente del Papa utilizza correntemente per parlare al miliardo e duecento milioni di abitanti del Continente e alle sue espresioni ecclesiali. Sono almeno 34 le Conferenze episcopali riunite nel Simposio delle conferenze episcopali di Africa e Madagascar. Quello della Radio Vaticana con il continente africano è un dialogo che prosegue dal 1950, anno in cui vennero istituiti i programmi per l'Africa in lingua inglese e in lingua francese; senza dimenticare il programma in lingua portoghese, più vecchio di almeno 10 anni. Le trasmissioni verso l'Africa hanno accompagnato le tante comunità dei diversi paesi attraverso il loro difficile percorso di emancipazione e indipendenza promuovendo i valori del Vangelo, rafforzando i processi di riconciliazione e facendosi tramite del magistero dei Papi. Ma non si è trattato di una comunicazione a senso unico, grazie ai programmi della Radio Vaticana l'Africa è potuta anche entrare nel quotidiano dell'Occidente facendosi conoscere per la sua ricchezza culturale, spirituale e sociale. Qui vi raccontiamo un pezzetto di questa storia.

Ospiti della trasmissione:

p. Jean Pierre Bodjoko - responsabile dei programmi per l'Africa in lingua francese

p. Paul Samasumo - responsabile dei programmi per l'Africa in lingua inglese

p. Bernardo Suate - responsabile dei programmi per l'Africa in lingua portoghese

Conduce: Stefano Leszczynski

10 febbraio 2021