Cerca

Vatican News

In aumento le disuguaglianze tra ricchi e poveri. Mcl: dare voce ai corpi sociali del Paese - 18.02.2021

Antonio Di Matteo, presidente del Movimento Cristiano Lavoratori, sottolinea l'importanza di lavorare nel sociale per la costruzione del bene comune in sintonia con il Magistero di Papa Francesco, "in difesa e promozione della vita, della famiglia, del lavoro e della formazione, della libertà di educazione, del contrasto alle povertà, della tutela della salute e dei più deboli". E conferma la vocazione internazionale ed europea del Mcl. "Continueremo a operare, come già facciamo, per la lotta alle povertà, attraverso i nostri sensori territoriali, che ci trasmettono un Paese alle prese con grandi difficoltà causate dalla pandemia, ben maggiori di quelle censite dall’Istat. C’è bisogno di dare sostegno ai veri poveri e di creare ricchezza e lavoro". "Su questo fronte, sottolinea Di Matteo, il governo, ma tutti i governi, dovrebbero dare maggiore spazio ai corpi intermedi. L’incarico conferito al prof. Mario Draghi, figura di elevatissimo profilo internazionale, è un bel segnale di fiducia per la ripresa dell’Italia". 

"Le disuguaglianze sono sempre più radicate nel sistema italiano". "Non servono, spiega l'economista Stefano Zamagni,  bonus o interventi occasionali per ridurre una forbice che si sta allargando ogni giorno di più. "Ciò che fa problema, oggi non è tanto l'esistenza di poveri e ricchi. Ciò che fa problema è perché la distanza che separa i poveri dai ricchi anziché diminuire, aumenta. Davanti alla portata di questo problema, un analista economico che si ponga seriamente davanti alla realtà non può che parlare di disuguaglianza strutturale". Un'analisi che, oggi, deve fare i conti anche con le nozioni di sviluppo e di progresso. "Due nozioni spesso dissociate nel mainstream economico attuale. Eppure lo sviluppo indica l’azione di liberare dai lacci e catene che inibiscono la libertà di agire dal basso". Processo spesso bloccato da chi, dall'alto, teme la perdita di potere e quindi favorisce le disuguaglianze, bloccando la crescita. 

Con noi: 

Antonio Di Matteo, presidente del Movimento Cristiano Lavoratori ; 

Stefano Zamagni, economista, già presidente del Terzo Settore, presidente Pontificia Accademia Scienze Sociali; 

conduce: Luca Collodi

 

18 febbraio 2021