Cerca

Vatican News

La criminalità si rafforza grazie alla crisi pandemica - 14.01.2021

La criminalità si nutre di illegalità, colpendo e ricattando le fasce sociali più deboli: droga e povertà al tempo della pandemia. I clan, soprattutto nel Sud Italia, trasformano il periodo di crisi dovuto alla pandemia in opportunità di rafforzamento ed espansione. Con un 'welfare' alternativo, scrive Caritas Firenze nel suo ottavo Report su illegalità e povertà, "in grado di fornire liquidità immediata, attraverso una rete di complici, a piccole e medie imprese, artigiani, esercizi commerciali, bar, ristoranti, alberghi e strutture ricettive coklpite dalla crisi". A rischio sfruttamento minori ed anziani. 

Con noi: 

Giovanna Grigioni, referente Osservatorio Caritas Diocesi di Firenze; 

Laura Vaccaro, Procuratore Aggiunto di Palermo, fascie deboli; 

Riccardo Rossi, giornalista, portavoce della Missione ‘Speranza e Carità’ di Palermo;  

Maurizio Artale, Presidente centro di accoglienza ‘Padre Nostro’ fondato dal beato don Pino Puglisi; 

conduce: Luca Collodi

 

14 gennaio 2021