Cerca

Vatican News

Covid e pandemia: le Misericordie d'Italia cercano nuovi volontari. Aumentano le vittime silenziose della crisi economica - 12.11.2020

Sono stati quasi 400, in soli tre giorni, coloro che hanno dato la loro disponibilità a diventare volontari delle Misericordie. Martedì scorso, 10 novembre 2020, la Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia aveva lanciato un appello per la campagna “Gente al servizio della gente”. L’obiettivo era quello di trovare nuove forze per supportare le Sorelle ed i Fratelli che già sono fortemente impegnati nell’emergenza Covid. “Siamo molto felici e piacevolmente sorpresi di questo risultato", sottolinea Gianluca Staderini, direttore della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia. "E' un segnale chiaro e preciso che c’è ancora chi ha voglia di mettersi in gioco per aiutare quanti hanno bisogno". "Il Movimento delle Misericordie offrirà a questi nuovi volontari un diverso modo di affrontare i problemi, tutti insieme, come una vera grande comunità di lavoro".  

Cosa fare per superare la crisi causata dalla pandemia psicologica? Per il presidente dell'Osservatorio Violenza e Suicidio, lo psicologo e psicoterapeuta Stefano Callipo, la distanza sociale ci fa rendere conto "di chi abbiamo veramente bisogno". L'Osservatorio, inoltre, prevede un'impennata dei suicidi tra gli imprenditori per la crisi economica in corso. "Le persone che si tolgono la vita in questo periodo di crisi economica dovuto al Coronavirus sono vittime silenziose di cui si parla poco". "Isolamento, distanziamento, ansia, timore di contagiarsi e contagiare i propri cari, bombardamento costante di notizie mortifere, ma soprattutto crisi economica. Il periodo che stiamo vivendo mette a dura prova la psiche delle persone, cogliere i campanelli di allarme diventa di vitale importanza". "I sintomi che abbiamo riscontrato sono riconducibili alle forme depressive: sintomi di ansia generalizzata, fobie, disturbi ossessivi compulsivi, ma anche disturbi da stress post traumatico. Teniamo conto che esiste anche una pandemia di informazioni, noi siamo quotidianamente bombardati da notizie in modo continuativo, questo non fa che accrescere la nostra ansia".

Con noi: 

Gianluca Staderini, direttore nazionale Misericordie d’Italia; 

Stefano Callipo, psicologo clinico e giuridico, psicoterapeuta, presidente Osservatorio Violenza e Suicidio; 

Conduce: Luca Collodi, collaborazione Lorenzo Ottaviani

 

12 novembre 2020