Cerca

Vatican News

L'Italia dell'abbandono: in un borgo ligure un'associazione di giovani per ripopolare - seconda parte

Glori, in Liguria,  una minuscola frazione dell’entroterra della provincia di Imperia, poco meno di 500 metri di altitudine, incastonata fra monti lussureggianti, poche decine di abitanti. Un borgo protagonista di una piccola grande storia di rinascita portata avanti da un manipolo di giovani pieni di energica volontà. Glori è uno delle migliaia di borghi italiani afflitti dal malanno dello spopolamento, ancor di più quando si tratta di zone montane. Nei municipi fino a 5mila abitanti la popolazione si è progressivamente ridotta, con un calo che dal 1971 al 2016 ha fatto registrato un -13 per cento.  Si sta spopolando il 42 % del totale dei comuni del Paese, alcune regioni hanno un triste primato come Piemonte, Campania, Calabria e Sicilia. La stima di quelli già deserti ne conta 1600, ma ma c'è chi ne rileva fino a 6mila. Una “desertificazione umana” del territorio che si traduce in una perdita incalcolabile di tradizioni, bellezze storico architettoniche, voci, volti di quei territori che sono la storia minuta del paese. Ebbene, alcuni giovani, questo destino non l’hanno potuto accettare per Glori e si sono organizzati addirittura in un’associazione “Glori the place to be”. 

 

Con noi: 

Matteo Filippone - Presidente della associazione di promozione sociale “Glori the place to be” 
 

Conduce: Paola Simonetti 

01 luglio 2020