Cerca

Vatican News

Caritas: la crisi economica post Covid-19 favorisce il fenomeno della tratta - A Canale d'Agordo (Belluno) agosto dedicato a Papa Luciani - 30.07.2020

Il numero delle persone identificate in Europa come vittime della tratta di essere umani è dal 2015 in costante crescita. Oltre 15mila nel 2018 rispetto alle 10mila del 2015. Un numero, sottolinea il gruppo di esperti del Consiglio d'Europa sulla lotta contro la tratta di esseri umani (Greta) molto più alto nella realtà,  perchè il conteggio delle persone ostaggio della tratta presenta lacune in molti Paesi per la natura clandestina del commercio degli esseri umani"  In particolare il fenomeno in costante crescita negli anni riguarda la tratta degli esseri umani a scopo di sfruttamento sessuale. Manuela de Marco, referente per la tratta dell'Ufficio Politiche migratorie e Protezione internazionale di Caritas italiana, sottolinea a Radio Vaticana Italia come "negli ultimi decenni il crescente afflusso di migranti ha fatto emergere anche lo sfruttamento in settori economici quale l’edilizia e l’agricoltura":

Al via dall' 11 agosto 2020 la 42ª edizione dell'appuntamento estivo con papa Luciani, una serie di incontri, concerti e mostre che anche nel 2020 ricorderanno Albino Luciani, papa Giovanni Paolo I.  La gioia della riapertura del Museo dopo i mesi di forzata chiusura; l'entusiasmo che il Museo Albino Luciani (www.musal.it) e la Fondazione Papa Luciani hanno profuso nel pensare e organizzare gli appuntamenti; la soddisfazione nel poter annunciare il programma 2020, ricco, come sempre, di molti eventi. "Durante i mesi di chiusura abbiamo ricevuto il sostegno di molti fedeli e amici del Museo, afferma Loris Serafini, direttore del Musal, Museo Albino Luciani di Canale d'Agordo (Belluno), ed è anche grazie a questo fondamentale supporto che abbiamo potuto pensare all'edizione 2020 e programmare gli appuntamenti come le due mostre e gli incontri sull'attualità di papa Giovanni Paolo I e sui musei nelle Dolomiti". Gli appuntamenti estivi con papa Luciani prenderanno il via martedì 11 agosto alle ore 21.00, presso la chiesa arcipretale di Canale d’Agordo, con il concerto d'organo di Luca Poppi per un evento organizzato da Agordino Musica, e si concluderanno lunedì 28 settembre con la Santa Messa in occasione dell'anniversario della morte di papa Luciani. Il mese di agosto sarà caratterizzato da tre incontri:  il primo avrà come ospite Andrea Tornielli, direttore editoriale del Dicastero della Comunicazione della Santa Sede, che domenica 16 agosto, alle ore 20.30, presso la chiesa arcipretale di Canale d'Agordo, parlerà sul tema Giovanni Paolo I: perché è attuale. Domenica 23 agosto, alle 17.30, presso la Sala conferenze del Musal, si terrà una tavola rotonda su I musei nelle Dolomiti: un'opportunità per cultura e spiritualità con la partecipazione di Alberto Ferrari, Stefano Perale, Corona Perer e Giovanna Rech. Infine sabato 29 agosto, alle ore 20.30, presso la sala conferenze del Musal, l'associazione “Amici di papa Luciani”, in occasione dei suoi primi 10 anni di attività dedita alla memoria di Albino Luciani, presenta l'incontro Un'amicizia che continua. I ricordi di don Licio Boldrin

Con noi: 

Manuela de Marco, referente per la tratta dell’ufficio Politiche migratorie e Protezione internazionale di Caritas Italiana;  

cardinale Michael Czerny, sottosegretario della Sezione migranti e rifugiati del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale; 

Loris Serafini, direttore del Museo Albino Luciani di Canale d’Agordo (Belluno); 

Conduce: Luca Collodi; collaborazione, Fausta Speranza

 

30 luglio 2020