Cerca

Vatican News

"Genova Ponte San Giorgio", dal 5 agosto aperto il nuovo ponte di Genova sul Polcevera. Il ruolo della Chiesa genovese - 23.07.2020

Lunedì 3 agosto sarà inaugurato e il 5 percorribile, il nuovo ponte "Genova San Giorgio" alla presenza, tra gli altri, del presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella. La conferma arriva dal sindaco di Genova e Commissario straordinario per la ricostruzione del Ponte Morandi, Marco Bucci. Le novità per la città ligure non riguarderanno solo la viabilità cittadina ma anche l'intera zona della Valpolcevera, l'area attraversata dal viadotto che collega le due parti del capoluogo. Sotto al ponte, infatti, nascerà un parco progettato dall'architetto Stefano Boeri, con giardini botanici, aree sportive, campus aziendali per energie rinnovabili. Un settore del parco sarà composto da 43 alberi, uno per ogni persona morta nel crollo del Morandi, e dedicato anche a vari personaggi liguri protagonisti nella storia, nella cultura e nell'arte. Il nuovo viadotto "Genova San Giorgio" progettato da Renzo Piano è lungo 1067 metri ed è costato 202 milioni di euro. La costruzione è iniziata il primo ottobre 2019. Il 3 agosto 2020 l'inaugurazione alla presenza del Capo dello Stato Mattarella. "Non saremo presenti all'inaugurazione del nuovo ponte",  afferma don Gianandrea Grosso, parroco di San Bartolomeo alla Certosa, la parrocchia del ponte, "ma seguiremo la cerimonia con spirito positivo perchè il viadotto che scavalca il torrente Polcevera e i quartieri di Sampierdarena e Cornigliano, torna a riunire la comunità genovese".

con noi: 

mons. Silvio Grilli, direttore del settimanale cattolico “Il Cittadino”, Dierettore Ufficio Comunicazioni sociali della Diocesi di Genova; 

don Gianandrea Grosso, parroco di San Bartolomeo della Certosa di Genova; 

mons. Marino Poggi, Direttore della Caritas diocesana di Genova; 

Conduce: Luca Collodi 

 

23 luglio 2020