Cerca

Vatican News

L'estate dei parch: opportunità e modalità per frequentare le aree protette in Italia - seconda parte

I parchi d’Italia, ovvero quelle magnifiche aree protette della Penisola, potrebbero fare laparte del leone in questa estate di regole di sicurezza da implementare nei luoghi di turismo e svago. Quando si parla di parchi e aree protette ci si riferisce a zone molto variegate: mare, montagna, zone lacustri e boschi, dove insistono decine di comuni, borghi, sui quali si mescolano natura e cultura, tesori storico-architettonici e archeologici, territori che offrono servizi e strutture ricettive, spesso di alta qualità. In un contesto in cui il settore del turismo, che si sta attrezzando, sembra registrare un’impennata delle prenotazioni nei luoghi montani soprattutto, ma anche il mare sta facendo la sua parte. Una recentissima iniziativa offre spunti in più per scegliere una vacanza alterantiva, nel rispetto della natura: l'istituzione del "Sentiero dei Parchi" con un protocollo di intesa tra il ministero dell’Ambiente e il Cai (Club alpino italiano); un percorso ecosostenibile fra le magnificenze naturalistiche montane d'Italia, lanciato nei giorni scorsi. 

Con noi: 

Erminio Quartiani - Vicepresidente del Club Alpino Italiano con delega all'ambiente

Giampiero Sammuri -
Presidente Federparchi


Conduce: Paola Simonetti 

10 giugno 2020