Cerca

Vatican News

Giornata mondiale del donatore di sangue - Diabete di tipo 2, il ruolo della lentezza o velocità delle cellule produttrici di insulina - Nuova tecnica di ablazione per tachicardie

Lunedì 14 giugno sarà la Giornata mondiale dedicata al donatore di sangue. Lo slogan della Giornata, Give Blood and Keep the World Beating, richiama l'essenza unica di questo liquido non riproducibile in laboratorio. La pandemia ha provocato una diminuzione delle donazioni, ma anche interventi chirurgici e trapianti sono diminuiti per l'emergenza sanitaria che ha coinvolto tutti gli ospedali nazionali. Donare il sangue è un gesto semplice che può salvare una vita. Intervista alla professoressa Gina Zini, Direttore del Centro Trasfusionale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS.

Uno studio pubblicato sul "Journal of Clinical Investigation" dei ricercatori del Policlinico Gemelli evidenzia il ruolo della lentezza (cellule tartaruga) e velocità (cellule lepre) delle cellule produttrici di insulina nella comparsa del diabete di tipo 2. Il commento del professor Andrea Giaccari, Responsabile del Centro delle Malattie Endocrine e Metaboliche della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS e Associato di Endocrinologia presso l'Università Cattolica Sacro Cuore.

Dal Bambino Gesù, uno studio, pubblicato su "Europace", su una tecnica di ablazione più sicura e precisa per le tachicardie. Zero complicanze per i 200 bambini trattati durante la ricerca e una diminuzione di recidiva dal 12/15% al 2%. Intervista al dottor Fabrizio Drago, Responsabile di Cardiologia S. Paolo e Palidoro-Santa Marinella e Aritmologia dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù IRCCS.

(Eliana Astorri)

10 giugno 2021