Cerca

Vatican News

Obesità. Malattia, non colpa - Gravidanza, screening nel primo trimestre

Contro lo stigma del Fat Shaming, la vergogna di essere grasso, è stata stilata una dichiarazione di intenti per ridare dignità e rispetto alle persone in sovrappeso o con obesità. L'obesità è a tutti gli effetti una malattia - riconosciuta dall'Organizzazione Mondiale della Sanità - ma ancora sono molti i disagi che le persone che ne sono affette devono sopportare. Intervista alla professoressa Geltrude Mingrone, associato di medicina interna all'Università Cattolica Sacro Cuore e Direttore dell'Unità Operativa Complessa dell'Obesità della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS.

 

Screening nei primi tre mesi di gravidanza per individuare le donne con più alto rischio di dare alla luce bambini con anomalie cromosomiche o difetti congeniti. A queste, dopo il primo trimestre, è dedicato un percorso di diagnostica specializzata e assistenza che accompagni, anche dal punto di vista psicologico, la gestante durante tutta la gravidanza fino al parto e alla nascita del bambino. Intervista al dottor Leonardo Caforio, Responsabile di medicina e chirurgia fetale e perinatale dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

(Eliana Astorri)

07 giugno 2020