Cerca

Vatican News

Glaucoma, settimana della prevenzione - Diana guarita da malattia rara

Settimana Mondiale della prevenzione del glaucoma dall’8 al 14 marzo. Come per molte altre patologie, la diagnosi precoce assume un ruolo fondamentale anche per la salvaguardia della nostra vista, come spiega il professor Aldo Caporossi, presidente della Società Italiana Glaucoma, già direttore dell’Istituto di Oftalmologia della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli. “Il glaucoma – dice il professore – è una malattia gravissima, ma è ancora più grave che si debba assistere ancora, nel 2020, a tantissimi casi che arrivano troppo tardi alla nostra attenzione. La diagnosi precoce va fatta con attrezzature non sofisticatissime, ma con la possibilità di poter controllare questi pazienti perlomeno dopo i 40 anni una volta ogni anno, ogni due al massimo, andando a ricercare la problematica malattia. Ci sono dei fattori di rischio molto importanti come la familiarità. Quindi, se il glaucoma è stato già nei nostri genitori dobbiamo portare molta attenzione”

 

 

Dal Bambino Gesù la storia di Diana, una bambina con una malattia rara che ha messo a dura prova sia lei che la sua famiglia. Ci sono solo altri 4 casi al mondo. La bambina, dopo il trapianto di midollo, al quale si è arrivati con non poche difficoltà, ora sta bene. La sua storia è stata pubblicata dal Journal of Experimental Medicine e a noi la racconta il Dottor Fabrizio De Benedetti, responsabile di reumatologia dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

(Eliana Astorri)

05 marzo 2020