Cerca

Vatican News

Intervista a Paul Bhatti su attesa verdetto Asia Bibi

Emanuela Campanile - Città del Vaticano

"Penso che il Pakistan stia cambiando. Il Paese sta comprendendo che non si può andare avanti così; non si possono lasciar dominare gli estremisti. I poveri e chi appartiene a minoranze, come Asia Bibi, non possono essere maltrattate". Le parole di Paul Bhatti, sull'atteso ultimo verdetto del caso Asia Bibi, la donna cattolica accusata di blasfemia, reclusa dal 2009 in Pakistan e condannata a morte. 

08 ottobre 2018