Cerca

Vatican News

Udienza di Papa Francesco agli Scouts Unitaires de France, 14 maggio 2021

Alessandro Di Bussolo - Città del Vaticano

Papa Francesco ha incontrato una delegazione degli Scouts Unitaires de France, che festeggiano 50 anni di vita, invitandoli ad essere insieme cristiani dinamici e scout fedeli” e a lavorare, con il servizio del prossimo, per “una Chiesa più estroversa e un mondo più umano”. Il Papa li ha invitati a continuare ad aiutare i giovani, quasi 25 mila quelli iscritti all’associazione, “a diventare persone libere e responsabili, rispettose degli altri e del loro ambiente” seguendo il metodo del fondatore dello scautismo, l’inglese Robert Baden Powell. In una società dove la pandemia ha aggravato “il degrado delle relazioni umane e la mancanza di modelli degni di fiducia per i giovani”  riducendo “le possibilità di incontrarsi per fraternizzare e tessere nuove amicizie”, spiega il Papa:

Il vostro movimento scout è un segno di incoraggiamento per i giovani, perché li invita a sognare e ad agire, ad avere il coraggio di guardare con speranza al futuro. Vi esorto a essere nello stesso tempo cristiani dinamici e scout fedeli! E lo sarete cercando di essere coerenti con i valori che portate, avendo delle convinzioni forti, basate sul Vangelo, in uno spirito di apertura agli altri. Allora le vostre azioni andranno a beneficio, in diversi modi, della società in cui vivete.

14 maggio 2021