Cerca

Vatican News

Udienza all'Associazione Cattolica Esercenti Cinema 07/12/2019

Adriana Masotti - Città del Vaticano

Comunione, creatività e visione, le tre parole che Papa Francesco affida a chi, in ambito cattolico, si occupa di cinema. All’Associazione Cattolica Esercenti Cinema, il Papa ha ricordato l'importanza del cinema come luogo di ricostruzione del tessuto sociale, specie nel dopoguerra e ha definito il cinema italiano di quella stagione una "grade scuola di umanesimo" da non dimenticare. Quindi l'invito a confrontarsi con le nuove sfide rappresentate dalle moderne tecnologie, senza perdere quel senso e stile ecclesiale che da sempre contraddistingue l'agire dell'organizzazione. 

07 dicembre 2019