Cerca

Vatican News

Francesco come Paolo VI, nomina episcopale per l’organizzatore del viaggio

Il Pontefice in volo verso Budapest ha annunciato che monsignor Dieudonné Datonou diventerà vescovo. Papa Montini fece lo stesso nel gennaio 1964, annunciando l’episcopato per monsignor Jaques Martin, che aveva organizzato il pellegrinaggio in Terra Santa

Andrea Tornielli

Era il 5 gennaio 1964, una splendida giornata di sole e dopo aver pregato nel luogo in cui Gesù affidò a Pietro il primato e aver visitato la casa dell’apostolo a Cafarnao, Paolo VI arrivò al Monte delle Beatitudini. Qui annunciò la nomina episcopale di monsignor Jacques Martin, prelato francese della Segreteria di Stato, che aveva preparato lo storico pellegrinaggio, il primo dei viaggi internazionali dei Papi nell’era contemporanea.

La mattina di domenica 12 settembre 2021, 57 anni dopo, Papa Francesco ha compiuto un gesto simile, annunciando ai giornalisti che lo accompagnavano a Budapest la nomina episcopale per monsignor Dieudonné Datonou, prelato del servizio diplomatico in servizio nella Segreteria di Stato e organizzatore oltre che del viaggio di questi giorni nella capitale ungherese e in Slovacchia, anche dello storico pellegrinaggio in Iraq del marzo scorso. Datonou si congeda dall’organizzazione dei viaggi e appartenendo al servizio diplomatico sarà destinato a reggere una nunziatura.

12 settembre 2021, 15:30