Cerca

Vatican News
Cardinale  Urosa Savino Cardinale Urosa Savino 

Il cordoglio di Francesco per la scomparsa del cardinale Urosa Savino

In un telegramma il Papa ricorda il porporato, arcivescovo emerito di Caracas. Aveva 79 anni ed era in ospedale perché malato di Covid

Michele Raviart – Città del Vaticano

Un “devoto pastore che, per anni e con fedeltà, ha dato la sua vita al servizio di Dio e della Chiesa”. Così Papa Francesco ha ricordato il cardinale Jorge Urosa Savino, arcivescovo emerito di Caracas, scomparso ieri all’età di 79 anni a causa del Covid. In un telegramma indirizzato al cardinale Baltazar Enrique Porras Cardozo, arcivescovo di Mérida e amministratore apostolico dell’arcidiocesi di Caracas, il Papa ha espresso il suo cordoglio estendendolo ai famigliari del porporato e alla sua comunità ecclesiale.

Francesco, si legge nel testo, offre i suoi suffragi “per il riposo eterno della sua anima, affinché il Signore Gesù gli conceda la corona di gloria che non appassisce" e impartisce la benedizione apostolica, "come segno della speranza cristiana nel Signore risorto”.

L’ultimo saluto

Oggi a Caracas le esequie del cardinale Urosa Savino che sarà sepolto nel Pantheon arcivescovile all'interno della Cattedrale di Sant'Anna, accanto ad altri 15 arcivescovi della città. Sono nove i giorni di lutto decretati. Nelle ultime settimane aveva scritto un messaggio al popolo venezuelano invocando unità per la Chiesa. Figura di riferimento per i fedeli e non solo, il porporato aveva più volte lanciato appelli per mettere da parte gli interessi personali a favore del bene comune e aiutare i più fragili.  Con la sua scomparsa, il Collegio cardinalizio risulta composto da 218 cardinali, di cui 121 elettori e 97 non elettori.

24 settembre 2021, 13:29